meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue, leggera pioggia
Sab, 10/04/2021 - 23:50

data-top

domenica 11 aprile 2021 | ore 00:59

Annullata la Fiera

Niente Fiera Primaverile ad Arluno. L'emergenza Covid-19 ha, infatti, costretto il sindaco e la sua squadra di governo ad annullare, con largo anticipo, l'evento.
Commercio - Fiera (Foto internet)

A malincuore, ma inevitabilmente. Moreno Agolli, sindaco di Arluno, avrebbe voluto regalare ai suoi concittadini la certezza che la Fiera Primaverile si potesse svolgere con una parvenza di normalità e garantire i consueti sorrisi e momenti aggregativi e di allegria. Si è invece trovato a dover comunicare loro l'esatto contrario. Niente Fiera per quest'anno. L'emergenza Covid-19 e le misure per contrastarla approntate dal Governo centrale esigono una pluralità di adempimenti e non è possibile porli in attuazione tutti. Quali siano i fattori che si sono messi a ostacolo sulla realizzazione dell'appuntamento lo specifica tra le righe di un'ordinanza da lui stesso emessa: "L'area utilizzata per lo svolgimento della fiera - spiega - parte da piazza del Popolo e termina in corso XXVI aprile, presentando numerosi ingressi da vie laterali per i quali non è possibile effettuare attività di vigilanza presidiando ogni accesso". Ma ve ne sono anche altri. "La dislocazione dei banchi - prosegue - è prevalentemente disposta su due lati e quindi vi è una riduzione degli spazi per il transito, creando una situazione realistica di impossibilità sul rispetto del distanziamento personale, inoltre in corso papa Giovanni XXIII e corso XXVI Aprile i banchi sono posti su un solo lato e non vi è possibilità di creare percorsi differenziati di entrata e uscita come prevede la normativa". Agolli aggiunge che "La predisposizione di cartelli informativi con creazione testo, traduzione in inglese e stampa degli stessi su idoneo supporto e di segnaletica di creazione di zone per il distanziamento è onerosa da un punto di vista economico". E rimarca che "Risulta impossibile creare un maggiore distanziamento tra banchi" perché "Ciò comporterebbe l'utiilizzo di altre vie laterali con ulteriori accessi da presidiare". Non da ultimo, afferma, "Solitamente l'affluenza è sempre stata notevole e ciò risulterebbe in antitesi con gli sforzi per mantenere il distanziamento interpersonale". A tutto ciò si aggiunge "Il personale ridotto della Polizia Locale". Insomma, motivazioni logistiche si fondono con ragioni economiche e hanno aperto la strada alla decisione di Agolli di ritenere inopportuno rischiare di indire una Fiera nella quale i cittadini potrebbero correre rischi per la loro salute. Il 20 marzo 2021, quindi, le bancarelle per le vie di Arluno non compariranno.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento