meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole sparse
Dom, 24/01/2021 - 01:50

data-top

domenica 24 gennaio 2021 | ore 02:42

'Tavolo delle povertà'

Insieme. Per dare un sollievo economico, oltreché psicologico. Il Comune di Cornaredo ha stretto con decisione la mano alla Parrocchia dei Santi Giacomo e Filippo.
Sociale - Povertà (Foto internet)

Insieme. Per dare un sollievo economico, oltreché psicologico. E per contribuire alla risoluzione di un'emergenza abitativa che, in un periodo a tutta emergenza come l'attuale, morde in modo particolare. proprio nel nome di questo obiettivo rilevante. E lo ha fatto nell'ambito delle iniziative previste per il cosiddetto 'Tavolo delle povertà'. Un discorso che, partito su base triennale per il periodo 2017-2019, si è ora esteso fino al 2023 in considerazione delle molteplici necessità di aiuto dei cittadini. E un'istituzione che si è posta, sottolinea il Comune in una determina adottata di recente, non solo come occasione di confronto fra tutti gli enti coinvolti nel dichiarare guerra alla crisi acuita dalla pandemia, ma anche come "Osservatorio attento alle necessità dei cittadini più fragili in un sistema sinergico di azioni da intraprendere a favore dell'intera comunità". E uno dei portati di questo ampio lavoro è appunto il Fondo di sostegno abitativo nel quale si sono intersecate le rette di comune e parrocchia. L'intesa impegna il primo a versare alla seconda un contributo di 5000 euro annui. E l'accordo assume appunto particolare preziosità e centralità nel momento contingente del Covid in considerazione, specifica ancora il documento, del "Crescente bisogno di supporto economico dei cittadini". Che già si era manifestato in tutta evidenza nel 2020 e si è riproposto pressoché immutato nell'anno da poco partito. Una sinergia tra pubblico e privato, tra municipio e campanile grazie alla quale Cornaredo conta di affrontare a testa alta il momento pandemico.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento