meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nessuna nuvola significante -5°
Mar, 19/01/2021 - 03:50

data-top

martedì 19 gennaio 2021 | ore 04:09

La parola ai giovani lettori

L'Amministrazione comunale i Arluno vuole partecipare ad un progetto sulla lettura promosso da Fondazione Cariplo e invita, così, i ragazzi a dare pareri e proposte.
Libri - Lettura (Foto internet)

Giovani e lettura, lettura e giovani. Come intensificare il rapporto? Quali desideri hanno gli anni verdi per poter approfondire il loro accostamento al mondo dei libri? La biblioteca di Arluno si è posta il problema e lo ha fatto indirizzando agli stessi giovani una lettera aperta nella quale li informa della volontà dell'Amministrazione comunale del sindaco Moreno Agolli di partecipare ad un progetto sulla lettura promosso da Fondazione Cariplo e li invita a far sentire la voce del loro parere e delle loro proposte. "Carissimi lettori arlunesi - si legge - come Amministrazione comunale stiamo partecipando a un bando di Fondazione Cariplo sulla lettura con un progetto dal titolo 'Giovani lettori per rigenerare la città', abbiamo bisogno di suggerimenti e proposte". Destinatari dell'appello sono coloro che si collocano nella fascia d'età compresa tra 18 e 25 anni. La biblioteca avanza già alcune possibili domande: cosa vorreste trovare in biblioteca, quali attività materiali e strumenti, quali iniziative vorreste per il vostro paese? Insomma, la declinazione pratica del concetto di dare la parola a quelle giovani generazioni che fonderanno la società del domani. Chi avesse proposte da sottoporre all'attenzione della biblioteca o del comune lo può fare contattando il numero 02/9039923.16 oppure la casella di posta elettronica biblioteca [at] comune [dot] arluno [dot] mi [dot] it. Non soltanto una partecipazione a un progetto concreto, quindi, ma anche un vero e proprio investimento sul futuro. Proprio e della realtà in cui si risiede.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento