meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 10°
Mer, 25/11/2020 - 16:20

data-top

mercoledì 25 novembre 2020 | ore 17:22

"Ciao suor Gabriella..."

Dopo 12 anni a Vanzaghello, per suor Gabriella è il momento di un nuovo incarico a Milano. "Voglio ringraziare tutta la comunità e dire ai giovani di proseguire la strada intrapresa".
Vanzaghello - Suor Gabriella (Foto internet)

I ricordi (tanti, tantissimi), inevitabilmente, si mischiano con le emozioni; e, poi, quel messaggio che vuole rivolgere ai ragazzi, i 'suoi' ragazzi: "Tenete gli occhi fissi al Paradiso". L'arrivo a Vanzaghello 12 anni fa, il lungo e importante percorso fatto tutti assieme e, ora, un nuovo incarico presso la Residenza Piccola Casa San Giuseppe di Milano. "Grazie suor Gabriella"... la voce si sta levando forte e chiara da una parte all'altra del paese; un coro unanime che si sta facendo largo, ormai da giorni e giorni, per una persona che è stata, è e sarà sempre un punto di riferimento per l'intera comunità. "Sono io che devo ringraziarli - dice - L'intero periodo trascorso qui mi ha fatto incontrare gente davvero straordinaria sotto ogni aspetto. Una Parrocchia che è una vera e propria famiglia, nel senso più profondo e vero del termine. Siamo cresciuti nel tempo e lo abbiamo fatto stando fianco a fianco, lavorando con grande attenzione, impegno e passione". Già, lei guida dell'oratorio femminile e, in parte, anche di quello maschile, ma più in generale, appunto, dei giovani. "Mi raccomando, allora, proseguite la strada intrapresa - conclude suor Gabriella - E fatelo con lo stesso entusiasmo che vi ha sempre caratterizzato, ascoltando chi vi sta accanto e mettendoci fede, cuore e le vostre straordinarie capacità. Tenete gli occhi fissi al Paradiso: questo voglio ricordare ai ragazzi ed all'intera comunità di Vanzaghello".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento