meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue 10°
Mar, 27/10/2020 - 01:20

data-top

martedì 27 ottobre 2020 | ore 01:31

Parabiago: vincitori e... vinti

Le liste uscite sconfitte in questa tornata elettorale commentano l'esito del voto e guardano al presente ed al futuro con obiettivi e idee ben chiare per la città e per i cittadini.
Politica - Elezioni comunali (Foto internet)

Due entreranno in consiglio comunale, uno no. Se per Ornella Venturini, candidata del Pd, e Giuliano Rancilio, esponente di punta di 'RiParabiago', si prepara un'esperienza sui banchi dell'opposizione dopo l'esito delle elezioni cittadine che hanno riconfermato Raffaele Cucchi, candidato del Centrodestra, alla guida di Parabiago, per Eleonora Pradal (Parabiago Viva), invece, l'avventura termina qui. Per proseguire, però, anche a livello non istituzionale. "Grazie di cuore - scrive Venturini che ha ottenuto dalle urne 2168 voti pari al 17,44 del totale - a tutti quelli che mi hanno sostenuto; la lotta si sposta in consiglio, continueremo a pensare al domani avendo sempre in mente giovani e ambiente". Per Rancilio e Riparabiago si tratta di "Un risultato elettorale straordinario mai raggiunto da nessuna lista civica in passato". E ciò perché, prosegue, "Non solo abiamo suerato il 10%, ma siamo vicini al 15 (14,93 per cento con 1815 voti, ndr) e Riparabiago risulta essere la terza lista della città". Un traguardo ottenuto, aggiunge, "Con una campagna elettorale a costo zero, senza volantini, senza un simbolo elettorale nazionale a fare da traino". Pradal incassa con signorilità la sconfitta e garantisce che il suo impegno politico per Parabiago non finirà qui: "Per una manciata i voti spiace non avere ottenuto un seggio in consiglio - scrive - inutile negarlo, però questo non fermerà me e il mio gruppo nel proseguire con forza ed energia ciò che abbiamo creato in città, partendo da zero".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento