meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue, leggera pioggia 23°
Lun, 03/08/2020 - 15:50

data-top

lunedì 03 agosto 2020 | ore 16:54

Diesel euro 4: da ottobre a gennaio

"La decisione di far slittare il blocco dei diesel euro 4 dal primo ottobre 2020 al primo gennaio 2021 è quanto avevamo auspicato, soprattutto in relazione alle condizioni di emergenza".
Motori - Auto (Foto internet)

"La decisione di far slittare il blocco dei diesel euro 4 dal primo ottobre 2020 al primo gennaio 2021 è quanto avevamo auspicato, soprattutto in relazione alle condizioni di emergenza straordinaria che abbiamo dovuto affrontare con l'emergenza-Covid 19". Lo ha detto l'assessore lombardo all’Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo, commentando l'esito dei lavori del Tavolo del Bacino padano, che si è svolto in videoconferenza con gli assessori regionali all'Ambiente Irene Priolo (Emilia-Romagna), Matteo Marnati (Piemonte) e Gianpaolo Bottacin (Veneto). "Con questa decisione - ha aggiunto Cattaneo - vogliamo offrire un contributo concreto per cercare di equilibrare, nella 'Fase 3', l'utilizzo del trasporto pubblico e quello privato andando incontro ai molti cittadini che hanno avuto un pesante impatto economico dagli effetti della pandemia". "Lavoreremo anche - ha proseguito l'assessore - per compensare questa iniziativa con qualche altra misura. Bisogna, ad esempio, ragionare sugli impianti di riscaldamento, in particolare su quelli a biomassa, che abbiamo visto essere il punto più critico per le polveri". "Dopo la condivisione di oggi - ha concluso Raffaele Cattaneo - lavoreremo con i nostri tecnici per un aggiornamento dell'accordo di Bacino Padano, da sottoporre in autunno ai presidenti delle Regioni e al Ministero dell'Ambiente, in modo tale da valutare quali ulteriori modifiche da attuare dal primo di gennaio 2021".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento