meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo coperto 15°
Sab, 19/10/2019 - 16:50

data-top

sabato 19 ottobre 2019 | ore 17:13

Mille voli al giorno

L'aeroporto di Malpensa: traguardo o incubo? Dipende dai punti di vista, come spesso accade. Perché la situazione 'Bridge' ha aperto dibattiti e pareri contrastanti.
Malpensa - Aereo in decollo (Foto d'archivio)

Un traguardo o un incubo? Dipende dai punti di vista, come spesso accade. Perchè se per società, imprese e dipendenti Sea questi mesi di ‘Bridge’ sono stati un’ottima opportunità di ‘tenuta’, per i cittadini delle zone locali non è stato proprio così. “Le proiezioni del traffico volato lo scorso 23 settembre 2019 sullo scalo varesino hanno sicuramente permesso allo stesso di raggiungere un primato tra gli aeroporti italiani, superando anche Roma Fiumicino dove peraltro le piste in uso sono tre e non due, ma ci hanno consentito di effettuare una valutazione complessiva sui volumi di traffico, sulle ripercussioni ambientali (acustiche e gassose) e sui livelli di ‘rischio terzi’ correlate - spiega il Comitato dei Cittadini Varallo Pombia - Le due piste parallele di Malpensa nel 2018 hanno registrato 189.910 movimenti (+8,67% sul 2017) con 24.561.735 (+11,46%) di passeggeri, un dato, tuttavia, inferiore al record storico raggiunto nel 2007, quando con 263.584 movimenti e 23.717.177 passeggeri l’aeroporto aveva operato come scalo ‘hub’ italiano. Fare confronti con i dati sopra riportati e con i dati di oggi è a dir poco improponibile, dove la realtà quotidiana, ai volumi di traffico corrente su Malpensa, ha aggiunto quelli temporanei di Linate. In ogni caso questi tre mesi di ‘Bridge’ che per qualche sindaco e rappresentante delle istituzioni è “Cosa del passato ed oramai è già finito” costituiscono purtroppo una preoccupante sperimentazione sulle capacità e sulla tenuta dell’infrastruttura aeroportuale, ubicata nelle immediate vicinanze del Parco del Ticino. Una banale analisi dei volumi di traffico di questi tre mesi, anche senza valutare il picco dei 1013 movimenti dello scorso 23 Settembre, attesta una proiezione annuale di voli per un volato annuale di oltre 350 mila/movimenti/anno. Il calcolo è scontato: 1000 voli/giorno per 30 giorni, attesta un volato mensile di 30.000 voli. I 30 mila/voli al mese, moltiplicati per 12 mesi, determinano uno scenario di circa 360 mila/voli/anno”. Dopo tre mesi di polemiche, lavori (comunque ben gestiti a Malpensa), il prossimo 27 ottobre ci si prepara alla ripresa dei voli anche allo scalo a due passi da Milano. Analisi, studi e valutazioni proseguiranno per definire il futuro dei due aeroporti.

Invia nuovo commento