meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo coperto, leggera pioggia 19°
Mer, 03/06/2020 - 20:20

data-top

mercoledì 03 giugno 2020 | ore 20:50

Le difficoltà del trasporto

É un dato di fatto: rispetto ai paesi limitrofi, Buscate è un po’ più isolato per quanto riguarda i mezzi di trasporto pubblici. E ci sono, perciò, disagi e problematiche.
Territorio - Trasporto pubblico (Foto internet)

É un dato di fatto: rispetto ai paesi limitrofi, Buscate è un po’ più isolato per quanto riguarda i mezzi di trasporto pubblici, non avendo una linea ferroviaria passante per il paese e una di autobus (Movibus) un po’ zoppicante. Un problema sollevato puntualmente all’inizio di ogni anno scolastico dai genitori che si vedono costretti a scarrozzare i propri figli o a Castano Primo o a Cuggiono per raggiungere i licei nelle vicine Busto Arsizio, Legnano o Magenta. “La difficoltà dei mezzi di trasporto pubblici è annosa e complicata, ma è stato affrontata sin dalla scorsa Amministrazione, considerando diversi aspetti e agendo su vari fronti – commenta il sindaco Fabio Merlotti – Possiamo con ragionevole certezza dire, intanto, che, per l’anno scolastico 2020/2021, i nostri studenti/anziani avranno probabilmente opportunità in più”. “È dal 2014 che ci stiamo lavorando, interfacciandoci con Provincia, enti di istruzione superiore e altri operatori privati, per capire se vi era una valida alternativa. Abbiamo fatto richiesta all’azienda di Trasporto Pubblico Locale per avere maggiori collegamenti con gli ospedali di Cuggiono e Magenta e con le relative scuole superiori, oltre a quelli di Legnano. Tali richieste sono state accolte, mentre per quanto concerne la calibrazione degli orari di modo che gli studenti possano arrivare per tempo alle lezioni (cosa che adesso succede con difficoltà) ancora no. Auspichiamo di raggiungere anche questi risultati molto presto”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento