meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 16°
Gio, 28/05/2020 - 07:50

data-top

giovedì 28 maggio 2020 | ore 08:48

Carabinieri: 205 anni di storia e dedizione

Oggi a Milano le cerimonie per il 205° anniversario di fondazione dell'Arma dei Carabinieri. Da piazza Duomo alla caserma di via Lamarmora, celebrazioni e ricordi.
Milano - 205° fondazione Arma dei Carabinieri

Duecentocinque anni di impegno, servizio e dedizione. "Nei secoli fedeli"... il messaggio è risuonato ancora una volta forte e chiaro in tutta Milano, prima nell'ex piazzetta reale, proprio accanto al Duomo (in quella che per l'intera giornata è stata ribattezza la 'Cittadella della legalità': gazebo, mezzi storici e dimostrazioni del Ris, degli artificieri e dei reparti cinofili) e poi alla caserma 'Medici' di via Lamarmora , dove è andata in scena la cerimonia ufficiale. Una voce che si è levata ed ha raggiunto i vari reparti e militari schierati, a testiominanza dell'importante lavoro che ogni giorno ciascuno di loro svolge per la sicurezza, la salvaguardia e la tutela nel nostro Paese e nel mondo. Uomini e donne da sempre e per sempre in prima linea. Uomini e donne oggi più che mai gli uni affianco alle altre per rendere omaggio e celebrare un traguardo storico. Il 205° anniversario della fondazione dell'Arma dei Carabinieri: l'alzabandiera, allora, a dare il via ai festeggiamenti, appunto nel 'cuore' del capoluogo (in piazza Duomo), le note della Fanfara, invece, ad accompagnare i differenti momenti della manifestazione e, quindi, il trasferimento, come detto, nella caserma di via Lamarmora per la commemorazione ufficiale con le varie autorità, i ricordi e la consegna delle onorificenze.

LA CERIMONIA ALLA CASERMA ‘MEDICI’

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento