meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 28°
Dom, 25/08/2019 - 12:20

data-top

domenica 25 agosto 2019 | ore 13:06

"Una voce fuori dal coro..."

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di un cittadino di Mesero in occasione delle prossime elezioni comunali del 26 maggio. Un suo personale parere su alcuni punti affrontati.
Mesero - Scrivere (Foto internet)

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO - Una voce fuori dal coro. Vorrei essere una voce fuori dal coro in quanto cittadino di Mesero e non appartenente ad alcuno degli schieramenti che si confronteranno alle prossime elezioni comunali, esprimendo il mio personale parere su alcuni punti. Ho letto sul resoconto di fine mandato dell'attuale amministrazione la pagina dei lavori in corso e mi sono fermato a pensare... Non capisco a cosa serva una “nuova tensostruttura riscaldata da adibire a palestra per la scuola primaria e ulteriori interventi di adeguamento dell'edificio esistente”. Logico sarebbe accorpare la scuola primaria alla scuola secondaria, utilizzando la già esistente palestra, ed edificando una nuova struttura, magari, sostituendola proprio al campo di calcio esistente. Struttura che ovviamente deve tenere in se anche tutti quei servizi necessari al sostentamento della scuola primaria e secondaria come ad esempio una mensa. Inutile evidenziare che codesto campo non ha nessun requisito per essere utilizzato in campionati o tornei FIGC, senza contare il fondo di materiale terroso non propriamente salubre in caso di sollevamento di polvere. Se gli investimenti si rivelassero alti, si potrebbe offrire l'area attuale della scuola primaria ad una immobiliare in cambio del nuovo polo scolastico. Ricollegandomi alla “realizzazione di campo di calcio sintetico” vorrei lanciare un suggerimento a don Romeo: perché non cedere l'area dell'oratorio alla società Vela e trasferire le attività oratoriane nelle strutture lasciate libere dalla partenza delle suore del Preziosissimo Sangue rivitalizzando uno spazio che sta andando in 'rovina? Infatti, credo che in una realtà piccola come quella di Mesero, una buona e stretta collaborazione con l'amministrazione comunale potrebbe concludersi positivamente. In un contesto moderno, in cui tutto il mondo volge all'accorpamento di attività uguali per ottimizzare costi e benefici, anche la realtà Mesero ne trarrebbe grande beneficio. Questa mia proposta nasce dal desiderio di cittadino per suggerire e assolutamente non per contestare. (Ezio Garavaglia).

Invia nuovo commento