meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 16°
Lun, 17/06/2019 - 04:50

data-top

lunedì 17 giugno 2019 | ore 05:28

"Aiutiamo tutti il nostro Pianeta"

Anche un gruppo di studenti dell'istituto superiore 'Torno' di Castano alla manifestazione 'FridaysForFuture'. Un'esperienza importante; un'ulteriore occasione di crescita.
Scuola - I ragazzi del 'Torno' durante la manifestazione a Milano

"Mi ha emozionato vedere tanti ragazzi della nostra età battersi per questa causa. Questi eventi devono farci alzare lo sguardo e puntarlo verso il futuro. Dobbiamo far capire a tutti, e anche ai politici, che siamo in una situazione critica". La voce è quella di Elena Schiavone, ma in fondo il messaggio è identico per tutti quei giovani come lei che ieri (venerdì 15 marzo) erano a Milano per la manifestazione 'FridaysForFuture'. Tanti, tantissimi, gli uni affianco agli altri per lanciare un appello affinché vengano presi provvedimenti veri e concreti per la la Terra, per il nostro Pianeta, per l'ambiente che ci circonda. E tra di loro ecco, appunto anche Elena e diversi studenti dell'istituto superiore 'Torno' di Castano Primo. Una ventina di allievi della scuola di piazzale Don Milano, assieme agli educatori del 'TornoLab', che hanno voluto esserci per dire forte e chiaro che serve fare qualcosa, che c'è bisogno di azioni e interventi mirati e specifici, per il presente e, in modo particolare per il futuro. Più siamo, più importanti potranno essere i risultati, un po' il motto che ha accompagnato i ragazzi del nostro territorio durante l'intera manifestazione, dopotutto lo stesso che guida l'istituto castanese ogni giorno dell'anno, perché tra gli studenti del Torno presenti, alcuni si occupano di simili problemi in maniera più specialistica e quasi quotidiana. Il corso 'chimico biologico', ad esempio, ha proprio un taglio 'ambientale', anzi due classi sono appena tornate da un'esperienza di alternanza scuola - lavoro a Friburgo, in Germania, città dove la sostenibilità è la norma ed è applicata nei trasporti, nella gestione dell'energia e negli edifici. Insomma, dopo l'indagine sul campo, per questi giovani un nuovo ed ulteriore momento di crescita, appunto con la partecipazione all'iniziativa. "Avere preso parte ad un appuntamento così grande e significativo - ha concluso sempre Elena, allieva dell'indirizzo economico - mi ha fatto comprendere che ciascuno di noi può fare qualcosa. Può dare il suo piccolo contributo che andrà a sommarsi con quello di milioni di altre persone. Grazie Greta Thunberg per avere risvegliato le nostre coscienze".

Invia nuovo commento