meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue
Gio, 21/11/2019 - 05:50

data-top

giovedì 21 novembre 2019 | ore 06:50

A piedi per la differenziazione

Turbigo anche quest'anno ha aderito a 'M'illumino di Meno', la giornata promossa da Caterpillar e Rai Radio 2. Pedibus con i bimbi e buone norme di differenziazione.
Turbigo - Un momento della mattinata con i piccoli alunni

Rigenerare, ripensare il proprio stile di vita, rifiutare la plastica, ripassare ai tornelli, ripescare vestiti e oggetti, rispegnere le luci e si potrebbe andare avanti con tanti altri verbi, tutti preceduti da quelle due lettere ‘ri’. O più semplicemente ‘M’illumino di Meno’, non solo l’ormai immancabile giornata ideata da Caterpillar e Rai Radio 2, ma una serie di iniziative che ciascuno nel suo piccolo può portare avanti nella quotidianità. E Turbigo l’ha fatto negli anni passati e sta continuando a farlo. Così, eccoli insieme, venerdì scorso, da una parte gli alunni della Materna Ente Morale e della Primaria, dall’altra, in rappresentanza del Comune, i consiglieri Angelica Motta e Gianni Roveda. L’appuntamento è stato in piazza Madonna della Luna, per poi, accompagnati dai ‘Nonni Vigili’, andare a scuola a piedi (il cosiddetto pedibus, per intenderci), nell’ottica, dunque, della condivisione, della socializzazione e del rispetto dell’ambiente e del territorio che ci circonda. “Una volta all’Asilo, inoltre - racconta la stessa consigliera Motta - E’ stato consegnato ai bambini (dell’Ente Morale, delle Elementari e della Materna statale) un cartellone sulla differenziazione dei rifiuti e ci siamo intrattenuti, chiacchierando appunto dell’importanza del riciclo e dei corretti stili di vita e guardando assieme i bellissimi lavori che i piccoli studenti hanno fatto con le insegnanti per quanto concerne la differenziazione. E’ stato un momento molto intenso e significativo, con i bimbi che hanno mostrato particolare interesse, interagendo con varie domande e portando all’attenzione le attività che ciascuno di loro aveva svolto in classe. Il messaggio che si è cercato di trasmettere è stato, essenzialmente, quello di apprendere le buone norme di differenziazione dei materiali, nel rispetto della natura e del pianeta”.

Invia nuovo commento