meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Lun, 19/11/2018 - 00:50

data-top

lunedì 19 novembre 2018 | ore 01:29

Allarme in acqua: arrivano i cani salvataggio

La SICS (Scuola Italiana Cani Salvataggio): siamo stati nella sede operativa all'Idroscalo di Milano per conoscere più da vicino questa importante realtà di soccorso.
Sociale - I cani salvataggio

"I cani ci dicono: abbi cura di te. Mettimi una mano sul capo e ti ricorderò come farlo...”. Perchè loro sono così (dopotutto non è una novità che siano da sempre definiti i migliori ‘amici dell’uomo’). Gli occhi che scrutano il territorio attorno e l’orizzonte e le code che scodinzolano come a voler dire ancora una volta “Noi ci siamo. Siamo qui”. Terranova, Labrador , ma anche Golden Retriever, ecc... gli uni affianco agli altri, insieme; le razze e i nomi sono differenti, ma tutti fanno parte della grande famiglia dei cani salvataggio. Quando c’è, insomma, qualcuno in difficoltà in acqua (in qualche località turistica del nostro Paese) oppure semplicemente per attività di controllo e monitoraggio, eccoli pronti a scendere in campo a fianco dei loro partner umani e in collaborazione con il comando generale della Guardia Costiera. Appena scatta l’allarme si va e arrivano anche a spingersi fino a 300 metri dalla riva o, nei casi più difficili, addirittura si lanciano dagli elicotteri. “Un impegno importante - spiega Ferruccio Pilenga, presidente e fondatore della ‘SICS’ (Scuola Italiana Cani Salvataggio) - Considerate, infatti, che grazie ad un accordo quadro con il comando generale delle Capitanerie di Porto, durante il periodo estivo, i nostri cani e i loro addestratori sono presenti e attivi in tutte le regioni d’Italia, dal Friuli alla Sicilia, dalla Sardegna alla Liguria, passando per il Lago d’Iseo, Maggiore e di Garda (oltre all’attività che svolgiamo direttamente all’Idroscalo di Milano, dove abbiamo il nostro quartier generale) con 13 scuole certificate SICS appunto, i cui operatori sono stati formati proprio nelle acque del cosiddetto mare di Milano. Il soccorso con gli ‘amici a quattro zampe’, infine, ha certamente una marcia in più, dal momento che ogni esemplare può portare fino a 6 persone a riva, sente la corrente e può nuotare per due chilometri senza provare la fatica”.

SICS: LA BASE OPERATIVA E' ALL'IDROSCALO

Trent’anni di Scuola Italiana Cani Salvataggio (SICS): una realtà nata e cresciuta proprio nel nostro territorio (precisamente all’Idroscalo di Milano) e che col passare del tempo è diventata sempre più un punto di riferimento in tutto il Paese ed anche fuori dai confini dell’Italia. Sicuramente la più grande organizzazione nazionale dedicata alla preparazione dei cani per il salvataggio nautico, insomma, a pochi passi da noi, dove si formano e si preparano gli ‘amici a quattro zampe’ e i loro padroni. Un percorso di addestramento di altissimo livello che dura un anno e mezzo e che prevede un rinnovo annuale del brevetto. La professionalità, poi, è tale che gli addestratori e i loro animali vengono richiesti in ogni angolo del mondo (New York, Boston, Canarie, Azzorre, Germania e Grecia), appunto per insegnare metodi e percorsi. Ma il lavoro delle unità cinofile non finisce qui. Da 3 anni, infatti, i cosiddetti ‘cani super eroi’ entrano anche negli ospedali milanesi (Buzzi, Clinica De Marchi e San Raffaele) per far visita ai bimbi degenti (bambini che, una volta tornati a casa, sono invitati periodicamente all’Idroscalo per vivere un pomeriggio con questi animali) oppure alla Fondazione Castellini di Melegnano, sede della casa di riposo, per incontrare gli ospiti della struttura.

UNA MATTINATA CON I CANI SALVATAGGIO, TRA ATTIVITA' E INTERVISTE

Invia nuovo commento