meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue 12°
Lun, 22/10/2018 - 00:20

data-top

lunedì 22 ottobre 2018 | ore 00:43

Gabry Ponte riempie la piazza

Più di 4600 persone lo scorso lunedì sera in occasione del concerto di Gabry Ponte. Un evento che richiama tantissima gente da tutto il territorio e non solo e riaccende anche i ricordi.
Arconate - Gabry Ponte

Coriandoli, scintille e sfuriate di vapore ad accompagnare un dj set, condotto dal noto artista Gabry Ponte, che non solo ha riempito piazza Libertà, ma ha anche sancito il successo di una festa che da anni garantisce ottimi risultati. Oltre 4600 persone sono il riconoscimento del lavoro della “Commissione Amici delle Feste” del comune dell’Altomilanese. La serata, tenutasi lunedì 30, ha seguito un filo ben preciso, strettamente legato alla parola “sicurezza”. Tre i varchi d’accesso alla piazza, tutti costantemente presidiati e con il compito di controllare gli accessi. No anche ai tappi delle bottiglie o ad altri oggetti pericolosi. Verso le 20 la piazza comincia a riempirsi. Prima 500, poi 1000 e infine il pienone. Il dj, autore tra gli altri di alcuni pezzi molto famosi sulla scena musicale anni ‘90 come “Geordie”e “La danza delle streghe”, ma anche di brani più recenti come “Che ne sanno i duemila”, è giunto con un po’ di ritardo, quel giusto che si concede all’artista e, scortato dai suoi uomini, ha raggiunto il palco. Una breve introduzione dei responsabili dell’organizzazione ha preceduto la sua salita sul palco. Sostanzialmente l’augurio per una serata di vero divertimento. È bastato un attimo, infatti, e i nostalgici, più o meno giovani, hanno iniziato una danza, fatta di salti e urla, che è durata per tutto il concerto. Un vasto repertorio che si è intrecciato con la storia del noto disk jockey torinese ripercorrendo in particolar modo il periodo “Eiffel 65”, quando con il suddetto gruppo, poi scioltosi, ha letteralmente accompagnato la crescita di alcune generazioni. Insomma, un grande successo, un sold out annunciato che fa il paio con il buon risultato fatto registrare anche da un altro ospite della Patronale arconatese: Leonardo Manera, che si è esibito venerdì 27 in uno show di cabaret, in memoria dei vecchi tempi di Zelig.

Invia nuovo commento