meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 21°
Ven, 19/10/2018 - 12:20

data-top

venerdì 19 ottobre 2018 | ore 12:45

L'atleta e l'uomo: lo 'squalo' si racconta

Il campione di ciclismo Vincenzo Nibali ospite sabato scorso ad Abbiategrasso. Lo sport, la vita e qualche aneddoto della sua straordinaria carriera. Tante la gente presente.
Sport - Vincenzo Nibali ospite ad Abbiategrasso

L'uomo dietro l’atleta. O meglio l’uomo e l’atleta. Perché certo con la tecnica, la preparazione e la grinta si vincono le gare, ma è con il cuore che si ottiene l’affetto e l’amore dei tifosi e della gente. E Vincenzo Nibali di cuore ne ha davvero ‘da vendere’. Il campione che ci ha fatto urlare di gioia; il campione (oggi alla Bahrain Merida) che ha scritto e sta scrivendo pagine e pagine importanti del ciclismo italiano e mondiale; il campione lì, a pochi passi da noi, in un auditorium del quartiere fiera di Abbiategrasso gremito di persone, venute per applaudirlo e ringraziarlo delle emozioni che continua a regalarci. E’ bastato, insomma, vederlo salire sul palco ed accomodarsi sulla poltrona rossa appositamente preparata per l’occasione, per capire subito che quella non sarebbe stata la solita intervista. Da una parte, allora, il due volte trionfatore del Giro d’Italia (nel 2013 e nel 2016) e la maglia gialla al Tour de France 2014, oltre alla Vuelta del 2010 e a tantissimi altri successi, dall’altra i giornalisti Marco Pastonesi e Sergio Meda ed il robecchese Andrea Noé, ex compagno di squadra dello ‘squalo’ e vero e proprio artefice (insieme al Comitato Tappa) di questo incontro che ancor di più ha fatto salire la già grande attesa in città per una delle tappe della corsa rosa che tra qualche settimana (il 24 maggio) partirà appunto da Bià. Le domande e le risposte, alla fine, sono state un mix perfetto tra sport e vita: le gare, i momenti prima e dopo, il rapporto con la stampa e con i vari corridori, la concentrazione, il sudore, la fatica, le sensazioni per una vittoria oppure al contrario la delusione per non essere riuscito a raggiungere il traguardo ed essere stato battuto. Ma anche gli esordi, che cos’è stata e cos’è oggi la bici, fino alla sua Sicilia, la sua terra, i ricordi, arrivando al Nibali uomo, tra passioni, hobby, impegni, ecc… ed alle curiosità dei giovani ciclisti presenti e della gente. Si è parlato un po’ di tutto, dunque, in una chiacchierata che ha saputo tenere letteralmente incollato alle sedie il pubblico. E poi tutti a farsi fare un autografo, una dedica, una foto o un selfie per un appuntamento che rimarrà per sempre nell’album dei ricordi della città.

IL VIDEO CON ALCUNI MOMENTI DELL'INCONTRO

Invia nuovo commento