meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 10°
Dom, 17/10/2021 - 20:20

data-top

domenica 17 ottobre 2021 | ore 21:24

I più importanti doni di Dio

Il 23 dicembre scorso oltre 600 testimoni di Geova si sono radunati nella sala assemblee di Cameri per partecipare alla giornata 'Non smettiamo di fare ciò che è eccellente'.
Cameri - Oltre 600 testimoni di Geova alla sala assemblee

Nel periodo dell’anno caratterizzato dallo scambio di regali, sabato 23 dicembre oltre 600 testimoni di Geova delle zone di Castano Primo, Cuggiono, Vanzaghello e Inveruno hanno dedicato l’intera giornata a riflettere su alcuni dei più importanti doni di Dio: si sono, infatti, radunati presso la sala assemblee di Cameri (Novara) per partecipare al raduno dal tema 'Non smettiamo di fare ciò che è eccellente'. Erano oltre 2000 i presenti che hanno potuto beneficiare di interessanti discorsi biblici seguendo con la versione rinnovata della Bibbia (traduzione del nuovo Mondo delle Sacre Scritture) in italiano. Questo aggiornamento delle Sacre Scritture incorpora diverse novità stilistiche e lessicali che rendono il linguaggio moderno, comprensibile, chiaro e ne migliorano la leggibilità; il messaggio è rimasto pratico ed attuale come dimostrano i discorsi che hanno illustrato , ad esempio, i benefici ed i pericoli dei social network, basandosi sui principi biblici. Emozionante è stato il momento del battesimo che ha visto quattro donne della zona dedicare la loro vita a questa fede: Liotti Lucia di Bienate, Milena Mantovan di 71 anni di Robecchetto con Induno, Maribel Carmen Redondo di Castano Primo e la giovane Melissa Ferracane di Vanzaghello. Per la buona riuscita dell’evento circa 300 volontari si sono organizzati per accogliere i partecipanti e supportare famiglie, anziani e disabili.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento