meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue
Mer, 01/12/2021 - 11:20

data-top

mercoledì 01 dicembre 2021 | ore 10:33

Un dopocena... letterario

Proseguono i dopocena con l’autore in quel di Marcallo con Casone. Il prossimo appuntamento con la rassegna letteraria, è previsto infatti per venerdì 1 aprile.
Marcallo - Dopocena con l'autore (Foto internet)

“Pellegrini, Santi, Demoni e Briganti”, saranno i protagonisti della serata di venerdì 1 aprile al centro polifunzionale di Marcallo. Le leggende in questione verranno trattate da Fabio Cattaneo, farmacista di professione e autore delle quattro figure mitologiche, insieme all’editore Tino Malini. Il leggendario nella storia del cammino di Santiago, con il fondatore dell’Academia Peregrini costituisce quel “bagaglio che può stivare nello zaino lungo in tanti cammini che, attraversando la terra di Spagna, convergono alla volta di Santiago de Compostela”. Da che mondo e mondo, nella tradizione del cammino, la fantasia popolare ha prodotto il fiorire del fascino di molte leggende, il più tramandate oralmente. Le leggende si sa hanno sempre destato non qualche paura dell’incognito suscitato dal popolo stesso nei riguardi del soprannaturale. Una trama avvincente, quella che si appresta a raccontarci il farmacista e autore Fabio Cattaneo che coltiva molti interessi con viva curiosità. La sua prima pubblicazione risale al 2008 con 'Novecentonovantamila passi' (La memoria del mondo), quindi 'Le leggende della Via Lattea' (2009) e tre anni fa ecco 'Le Vie della Fede'. Per la serata hanno collaborato Vivicultura, Proloco e biblioteca di Marcallo e l’assessorato alla Cultura che da diverso tempo a questa parte promuove i consueti 'dopocena con l’autore'. Un viaggio alla scoperta di tutti quegli aneddotti che da sempre catturano la nostra attenzione.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento