meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Alcune nuvole 23°
Dom, 20/09/2020 - 19:20

data-top

domenica 20 settembre 2020 | ore 19:47

Cade un calcinaccio su un bambino

Turbigo - il punto in cui è caduto il calcinaccio

Brutta avventura mercoledì pomeriggio per un bambino di soli 8 anni ferito da alcuni calcinacci, mentre stava giocando con alcuni amichetti nel cortile di una palazzina di corte nel centro di Turbigo. Per fortuna le conseguenze non sono state gravi, anche se ovviamente si è temuto il peggio. Il piccolo infatti, trasportato in ambulanza al Pronto Soccorso del vicino ospedale di Busto Arsizio, già in serata, dopo essere stato medicato, ha potuto fare ritorno alla sua abitazione. L’incidente è avvenuto poco dopo le 16 ed in via XXV Aprile sono immediatamente arrivati i soccorritori della Croce Azzurra di Buscate e gli agenti della Polizia locale di Turbigo. Secondo quanto si è appreso nei minuti appena successivi alla richiesta di intervento, il bimbo stava giocando con alcuni amichetti nel cortile quando alcuni calcinacci si sono staccati da un gradino finendogli addosso. Subito alcuni residenti, che si sono accorti di quello che era successo e che hanno sentito il piccolo piangere e lamentarsi, hanno lanciato l’allarme ed in pochi minuti a Turbigo è arrivata un’ambulanza della Croce Azzurra buscatese. I volontari, dopo aver verificato le condizioni di salute del bambino ed essersi sincerati che il bimbo nonostante il grande spavento e la ferita stava comunque abbastanza bene (sembra infatti che non abbia mai perso conoscenza), si sono diretti verso l’ospedale di Busto Arsizio, per affidarlo alle cure dei medici in quel momento di turno. Sono stati momenti di panico, ma per fortuna l’episodio si è risolto senza gravi conseguenze, anche se ovviamente il fatto avrebbe potuto avere ben altri risvolti. Sul posto sono arrivati anche i tecnici comunali che hanno provveduto a mettere in sicurezza l’area, dove solo pochi minuti prima si era verificato l’incidente. Paura ed agitazione, ma fortunatamente il piccolo non è rimasto ferito seriamente ed ha potuto tornare a casa.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo