meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue, leggera pioggia
Mer, 28/02/2024 - 01:20

data-top

mercoledì 28 febbraio 2024 | ore 01:34

Veneranda Fabbrica del Duomo

Expo - Veneranda Fabbrica del Duomo.3

Sul lato destro del Decumano, percorso dall'ingresso ovest, al di là dell'Edicola della Caritas, si incontra il Padiglione della Veneranda Fabbrica del Duomo, che riafferma il ruolo di un monumento simbolo di Milano che, nei secoli, nella sua straordinaria bellezza, è stato eletto come centro della fede e di un abbraccio tra territorio e internazionalità.
E' la Madonnina dorata che brilla nel sole che domina dall'alto questo padiglione a cielo aperto, qui presente in copia, creando, nei milanesi più nostalgici, la sensazione di sentirsi 'a casa'.
Sviluppato su più livelli, il padiglione conduce all'incontro con la Madonnina attraverso momenti successivi. La prima parte rappresenta la Piazza, dalla quale, guardando verso l'alto, si ha la sensazione di ammirare la terrazza centrale della cattedrale. Attraverso gradinate, scandite dai secoli che vanno dal 1300 al 2000, si sale arrivando davanti alla riproduzione della Madonnina, in scala 1:1, fusa in bronzo dalla Fonderia Nolana Del Giudice, partendo da una scansione tridimensionale ad altissima precisione e prima copia esatta in bronzo mai eseguita della celebre scultura di Giuseppe Perego. Il percorso permette al visitatore di salire dalla piazza alle terrazze, proprio come accade nella realtà.
Il Duomo di Milano non è solo una splendida cattedrale, ma è il simbolo dello spirito della città, la cui costruzione è durata sette secoli. Iniziata nel 1386, l'opera fu voluta, sostenuta e amata dal popolo milanese, che collaborò con il suo fondatore, Gian Galeazzo Visconti, il quale voleva realizzare una cattedrale che fosse al passo con le ultime tendenze europee. La Veneranda Fabbrica raccolse pertanto maestranze e tecnici da ogni paese che crearono uno stile completamente nuovo, italiano ma nello stesso tempo internazionale. La decisione di edificare la cattedrale in marmo, al posto dei mattoni in cotto, rese necessario aprire nuove cave in montagna. Da Candoglia, i blocchi venivano trasportati a Milano su barconi, scendendo dal Lago Maggiore e navigando lungo il Ticino e il Naviglio Grande fino al porto della Darsena.
Da allora, la Fabbrica ha sempre custodito, forgiandolo giorno dopo giorno, un monumento che rappresenta il simbolo cosmopolita di Milano.
Il padiglione della Veneranda Fabbrica invita quindi i cittadini di tutto il mondo a confrontarsi e a ripercorrere il filo di una narrazione che rimane sempre aperta. Le immagini fotografiche intendono raccontare una grande storia in continua evoluzione.
Collegandosi al messaggio del Padiglione della Santa Sede 'Non di solo pane' e alla simbologia infinita legata proprio al pane, ogni venerdì, a partire dall'8 maggio, presso questo padiglione, così come da parte al Duomo, in pieno centro a Milano, viene distribuito gratuitamente il 'Pane della Speranza'. Il senso dell'iniziativa di distribuire il pane appena sfornato, presso il padiglione di Expo, riprende l'usanza di distribuire il 'pane di Santa Lucia', patrona degli scalpellini, a chi lavorava per il Duomo, nei primi anni di costruzione della cattedrale, alla fine del Trecento e, secondo le intenzioni di Monsignor Gianantonio Borgonovo, Presidente della Veneranda Fabbrica, esprime un valore della vita civile già presente nei secoli 'Condividere per moltiplicare'.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento