meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue
Mer, 01/12/2021 - 23:20

data-top

domenica 05 dicembre 2021 | ore 21:03

'Torno' e lavoro: i complimenti di Renzi

Gli studenti dell'istituto superiore in un progetto sul lavoro. Con le aziende del territorio per confrontarsi e analizzare la situazione. Prima della serata di presentazione dell'indagine, sono arrivati i complimenti del presidente Matteo Renzi.
Castano Primo - Istituto Torno in un progetto sul lavoro

“Cari alunni e insegnanti, grazie per la vostra lettera. Purtroppo non posso venire a trovarvi il prossimo 6 maggio, però complimenti per il bellissimo progetto. Sono sicuro che avrà molto successo. Grazie per il vostro impegno, bravi! Viva l’Italia! Ciao, Matteo Renzi”. Chi l’avrebbe mai detto. Ma, in fondo, si sa che uno dei temi sui quali sta concentrando le attenzioni proprio in questi mesi il presidente del Consiglio è proprio quello del lavoro. Se poi a parlarne sono i nostri giovani, allora l’ex sindaco di Firenze non si è fatto scappare l’occasione di mandare i suoi saluti ed i suoi ringraziamenti a tutti per l’importante attività svolta. Il grazie è arrivato poche ore prima dell’incontro – dibattito (“I giovani e il lavoro ai nostri tempi… moderni”) che gli alunni dell’istituto superiore Torno di Castano Primo avevano organizzato in Villa Rusconi e l’emozione ha fatto capolino nelle stanze del palazzo Municipale castanese. Sotto la guida dei docenti di economia aziendale Fabrizio Pastori, Angela Colombo, Mariella Smedile e Marco Minora e dei colleghi di diritto e di economia politica Anna De Carli e Isa Noé, gli studenti delle quarti e quinte dell’indirizzo economico Amministrazione finanza e marketing e Relazioni internazionali per il marketing, infatti, per il secondo anno consecutivo hanno avuto la possibilità di interloquire con i titolari di alcune significative realtà imprenditoriali locali. Dall’azienda agricola eco – sostenibile Cascina Lema di Robecco sul Naviglio, passando per la tessitura Candiani di Robecchetto con Induno, la Bama Viti di Turbigo, la Intech Group di Busto Garolfo e fino alla Sinthesi Engineering di Parabiago, i ragazzi hanno svolto un lungo percorso di indagine per ciò che concerne la crisi economica, la disoccupazione e l’imprenditorialità, realizzando una dettagliata analisi finale. “Un momento importante di ulteriore crescita e formazione – dicono dalla scuola – Le attività con le quali si sono confrontati sono assai differenti tra loro per vocazione produttiva e per dimensioni, ma tutte accomunate dal fatto di essere riuscite, malgrado le difficoltà e la crisi appunto, a mantenersi presenti e vive sul mercato. Misurandosi con i problemi reali vissute dalle aziende e verificando le strategie adottate da ciascuna per superarli, ci si è potuto rendere conto di quali siano i requisiti irrinunciabili attesi da chi si appresta a fare il proprio ingresso nel mondo lavorativo”. “Occorre soprattutto maturare uno spirito ed una mentalità nuovi – hanno ribadito gli stessi alunni durante l’incontro – aperti al cambiamento rapido ed incessante del sistema economico – produttivo, pronti ad assecondarlo e a prevederne le direzioni di sviluppo. Le conoscenze e le competenze non bastano più se non sono sorrette dalla disponibilità a rimettersi in gioco per perseguire i propri obiettivi”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento