meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Sab, 22/01/2022 - 18:50

data-top

sabato 22 gennaio 2022 | ore 18:35

Sequestrati prodotti abusivi

Maxi operazione della Guardia di Finanza di Magenta aCuggiono
Territorio - Prodotti abusivi

Oltre 1.700.000 prodotti abusivi, tra giocattoli, materiale elettrico e medicinali, sequestrati dalla Guardia di Finanza in un deposito di Cuggiono. Questo il bilancio della maxi operazione, dal nome ‘China Toys’, messa a segno nei giorni scorsi dagli uomini delle Fiamme Gialle di Magenta. Il blitz ed i controlli hanno portato al sequestro di giocattoli ed articoli elettrici non conformi alla normativa di sicurezza ‘CE’, nonché a 4 mila medicinali cinesi illegalmente importati e commercializzati, per un valore commerciale stimato di circa 4.000.000 di euro, ed alla denuncia, all’Autorità Giudiziaria, di quattro cittadini extracomunitari, tutti di nazionalità cinese. L’indagine, che trae origine dal continuo monitoraggio del territorio, ha, così, fatto arrivare gli uomini delle Fiamme Gialle nel deposito cuggionese, gestito da cinesi, dove venivano stoccati i prodotti irregolari prima di essere messi in commercio. Il lavoro di verifiche e ulteriori accertamenti da parte della Guardia di Finanza è, poi, proseguito per cercare di ricostruire i canali di approvigionamento, giungendo, quindi, all’identificazione dei fornitori dei grossisti e scoprendo che la merce arrivava in Italia non dai porti nazionali, peraltro oggi costantemente monitorati, ma via terra tramite ditte estere specializzate negli sdoganamenti e trasporti su strada. L’indagine non è, però, ancora conclusa. Sono, infatti, in corso ulteriori accertamenti per ricostruire il reale volume d’affari di tali grossisti, regolarmente in Italia, e per individuare eventuali fiancheggiatori che hanno reso possibile l’introduzione della merce irregolare, tutta ‘made in China’. Inoltre sono in corso analisi chimiche sui medicinali trovati.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo