meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Alcune nuvole 19°
Lun, 27/09/2021 - 11:20

data-top

lunedì 27 settembre 2021 | ore 12:43

“Sentirsi sicura dipende anche da te”

Un progetto davvero importante quello messo in campo alla scuola Media. Le ragazze imparano come comportarsi e come reagire in caso di pericolo o situazioni critiche.
Marcallo con Casone - Le ragazze imparano la difesa

Tiziana Moscatelli, insegnante di attività motorie alle scuole Medie di Marcallo con Casone, ringrazia il corpo docenti che ha appoggiato la sua idea, rendendola, così, un vero e sano progetto per le alunne, ma specialmente la preside che ha permesso lo svolgimento del corso. Poche e semplici parole, con cui la stessa professoressa ha voluto descrivere 'Sentirsi sicura dipende anche da te', un progetto, soprattutto, però, un'iniziativa di ulteriore vicinanza alle nostre studentesse e che, proprio l'altro giorno, ha chiuso, ufficialmente, i battenti. “Le ragazze hanno capito che, naturalmente, siamo dotate di un mezzo molto utile che si chiama “voce”, che possiamo utilizzare per reagire e per attirare l'attenzione di qualche altra persona - spiega la stessa docente - E' stato detto loro che ognuno di noi ha un proprio spazio che deve essere oltrepassato solo se lo vogliamo; hanno appreso che alcune attenzioni ci aiutano a prevenire (sempre meglio che curare). I suggerimenti che abbiamo dato sono stati: tenere il cellulare sempre a portata di mano oppure, in caso di necessità, il primo negozio, il primo campanello ed anche la prima casa sono un posto in cui si può chiedere di essere aiutate. Siamo partite analizzando proprio il titolo del Progetto, per far capire che a volte “sentirsi sicure dipende da noi” visto che mettiamo in atto alcuni accorgimenti che ci permettono di fare attenzione al mondo che ci circonda, senza creare allarmismi”. Rispetto alla prima lezione, le ragazze, come hanno affrontato il corso e cos’hanno appreso da questa esperienza? “Con il passare del tempo - continua l'insegnante - ciascuna di loro si è sentita più sicure; hanno capito che potrebbero essere in grado di reagire e questa consapevolezza è molto importante perchè significa credere nelle proprie capacità. Dai questionari che hanno consegnato, inoltre, hanno ritenuto l'esperienza molto positiva ed è stato più volte espresso il desiderio di ripeterla". Le alunne, risposte significative sono arrivate, veniamo, ora, alle docenti. "Sicuramente un'opportunità importantissima - ribadisce Tiziana Moscatelli - utile alle giovani che presto lasceranno la scuola del paese per trasferirsi in ambienti nuovi, con coetanei appena conosciuti e, quindi, con timori nuovi. Come istruttori Antonio Gentile, educatore sociale di arti marziali, e Andrea Ramazzotti, aiuto istruttore, entrambi agenti di Polizia locale, rispettivamente nei comandi di Marcallo e Boffalora, oltre, ovviamente, a me". In che modo si sono pronunciati i genitori in merito al progetto? “Da parte loro ci è stato chieso, in varie occasioni, perchè non iniziamo in prima Media ad affrontare l'argomento. Sono molto contenti dell'iniziativa e la ritengono un'attività significativa”. Nello specifico, il progetto è stato interamente sostenuto, dal punto di vista economico, dall'Amministrazione comunale, che intende proseguire anche negli anni futuri. “Questo rappresenta una punta d'orgoglio sia per me, che ne sono la promotrice, sia per la mia dirigente scolastica e per tutta la scuola - conclude la docente - L'iniziativa è stata valutato e patrocinata dalla Provincia e, probabilmente, il prossimo anno avrà anche il patrocinio della Regione”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento