meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue 12°
Mar, 11/05/2021 - 21:50

data-top

martedì 11 maggio 2021 | ore 22:25

Milano e provincia: si fa... impresa

I dati della Camera di Commercio: anche alcuni Comuni del 'nostro' territorio tra quelli con le percentuali più alte. Le attività che si distinguono nell'Alto Milanese.
Commercio - Lavoro e imprese (Foto internet)

Milano da segno ‘+’, ma non da meno è anche il nostro territorio. Si fa... impresa, insomma, nel capoluogo lombardo e, in generale, in gran parte della provincia. “Nel bilancio di inizio mandato della Camera di Commercio, infatti, l’area metropolitana mostra un andamento positivo dal punto di vista imprenditoriale - spiega Marco Dettori, membro della giunta , appunto, della Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi - E’ costante, inoltre, in questi anni la crescita delle attività, che hanno superato la quota di 300 mila unità e proseguono la loro corsa. La capacità della città di rafforzarsi per quanto concerne l’imprenditorialità è fondata su un’economia che riesce ancora ad innovarsi ed è aperta al contributo di chi vuole realizzare una propria idea. Milano mantiene il suo ruolo come attrattiva a livello nazionale e all’estero”. Nello specifico, le imprese nel capoluogo sono circa 306 mila (3 mila in più in un anno, +1%; con un incremento in quattro anni, +4,6%). Ed è la città, inevitabilmente, a trainare la crescita nel 2019 (+1,6% e +6,7% in 4 anni) rispetto alla cintura (0,1% e 1,6%). Ancora, il 59,6% delle aziende si concentra nel capoluogo (183 mila), mentre quasi 124 mila hanno scelto di insediarsi nelle aree attorno (il 40% del totale). E tra i primi Comuni per numero di attività attive, dopo il capoluogo, ecco Sesto San Giovanni (5.522), Legnano (5.169), Cinisello Balsamo (4.801), Rho (3.650), Cologno Monzese (3.414), Paderno Dugnano (3.106), Rozzano (2.504), San Giuliano Milanese (2.462) e Bollate (2.381). Mentre il nostro territorio? Anche in questo caso i dati variano a seconda dell’ambito e riguardano alcuni paesi o cittadine. Più ristoranti e turismo - Se a salire sul podio sono Truccazzano, Mediglia e Bellinzago (tutti al 10%), subito dietro, al 9%, troviamo Bubbiano, Cassinetta, San Colombano, Cassano d’Adda e Cuggiono (con due alberghi). Più femminili - Sono ben tre i Comuni dell’Alto Milanese dove c’è una significativa presenza di realtà ‘rosa’: Inveruno, Robecchetto con Induno e Castano Primo (23%) e con loro, poi, Cerro al Lambro (sempre al 23%) e San Vittore Olona (24%). A Milano la percentuale è del 17%, in linea con l’area metropolitana. I più etnici - Qui la fa ‘da padrone’ Baranzate (48,8%), Pioltello (32%), Lacchiarella e Cinisello (29%) e Sesto (28%). A Milano, il peso è del 17% rispetto alla media territoriale del 16%.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi