meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue
Mer, 01/12/2021 - 11:20

data-top

mercoledì 01 dicembre 2021 | ore 10:36

Da Boffalora a Vigevano: opera prioritaria

Magenta - Lo svincolo della Boffalora - Malpensa

Molto traffico, tanti, tantissimi soldi, un progetto ormai ‘datato’ che non bisogna accantonare. Nonostante molte perplessità sui paesi coinvolti, prosegue deciso l’impegno degli Assessori di Regione Lombardia Massimo Garavaglia (Lega Nord) e Luca Del Gobbo (NCD) per arrivare al ‘via’ libera per il proseguo della Boffalora-Malpensa fino a Vigevano. “Il tratto da Pavia a Vigevano ed Abbiategrasso è stato approvato, perchè non si dovrebbe fare la parte mancante? - commenta Luca Del Gobbo, ex sindaco di Magenta - già ora transitano nelle strette vie di Robecco quasi 17.000 veicoli al giorno, a quanti potrebbero arrivare? Nell’area di Ponte Nuovo ci sono spesso stati gravi incidenti stradali, riuscire a lavorare alla nuova opera garantirà sicurezza e minor tempi di percorrenza ai cittadini”. Il progetto risale addirittura al 1999 per l’Accordo di programma quadro per Malpensa 2000: Anas ha già stanziato per l’opera circa 300 milioni di euro. “In periodi come questo - commenta Massimo Garavaglia, Assessore al Bilancio - vi è il rischio che se entro giugno non si arrivasse ad un’approvazione del progetto, i fondi potrebbero essere dirottati ad opere in altre Regioni, perdendo così un’opportunità unica per tutto il nostro territorio. All’inizio vi erano obiezioni anche sul tratto della Boffalora - Malpensa, ma penso che ora tutti siano consapevoli di quanti mezzi e inquinamento siano stati tolti dai paesi. Quando ero sindaco di Marcallo transitavano quasi 30/40.000 mezzi al giorno, ora è tutto più vivibile”. Il tratto ipotizzato da Marcallo a Vigevano, che ora è di circa 49 minuti per traffico, rotatorie e strettoie (come a Robecco sul Naviglio), si potrebbe poi percorrere in soli 19 minuti. “Con i Comuni di Cassinetta e Albairate abbiamo già apportato, durante i tavoli tecnici, delle modifiche progettuali al lavoro per mitigare l’impatto ambientale con gallerie e tratte in trincea; anche nei pressi di Robecco si stanno valutando dei tratti in galleria e come Regione non ci tireremo indietro se servisse un nostro ulteriore sforzo”. Tra le ipotesi di variante al progetto originario (presentato nel riquadro a lato) vi era anche il passaggio del nuovo tratto o sopra o sotto il Naviglio: “Ipotesi fortunatamente bloccate sia per i costi sicuramente alti sia per il parere della Sovrintendenza - prosegue Garavaglia - con il proseguo della bretella Boffalora - Malpensa si andrebbe anche a risolvere la rotatoria di Magenta, ora con un inquinamento pazzesco per le molte uscite, facendo uno scavalco verso il ponte che sovrasta la ferrovia e regolarizzando gli accessi”. La strada sarà comunque a raso con due corsie di viabilità per lato, senza rotatorie o svincoli che rallentino il traffico. “Occorre una decisione rapida, frutto di un sussulto di responsabilità da parte di tutti, perchè il rischio che la situazione possa solo peggiorare nel prossimo futuro è altissimo” è il parere condiviso dai politici locali.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi