meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 30°
Lun, 15/07/2024 - 18:50

data-top

lunedì 15 luglio 2024 | ore 19:06

Fratelli d'Italia: via ai dipartimenti in provincia di Milano

Archiviate le elezioni comunali di giugno, il coordinamento provinciale milanese di Fratelli d’Italia si è riunito per valutare i risultati e pianificare le prossime azioni. “Abbiamo riunito il coordinamento per un’analisi complessiva del voto, che ha riguardato decine di Comuni”, dichiara il presidente Guglielmo Villani.
Politica / Territorio - Fratelli d'Italia

Archiviate le elezioni comunali di giugno, il coordinamento provinciale milanese di Fratelli d’Italia si è riunito per valutare i risultati e pianificare le prossime azioni. “Abbiamo riunito il coordinamento per un’analisi complessiva del voto, che ha riguardato decine di Comuni”, dichiara il presidente Guglielmo Villani.

“La parte più importante è stata dedicata al confronto sul voto: un’ occasione di crescita e dibattito ad ampio spettro, con un esame approfondito. Abbiamo valutato dove si è fatto bene ma anche dove è andata male, tutto nella precisa ottica di un percorso di crescita essenziale per un partito che in Lombardia veleggia ormai sopra il 30%. E’ la base essenziale, ne siamo convinti, per costruire il futuro di FDI nel Milanese. Dobbiamo necessariamente acquisire la coscienza che è necessaria una crescita ad ogni livello, dimostrando che il partito non teme il confronto e soprattutto non è impermeabile a stimoli e critiche. Del resto siamo passati da 40 a 120 eletti nei consigli comunali, dato che ci attribuisce una grande responsabilità. Siamo diventati il partito di maggioranza e non basta più la leadership, il carisma di Giorgia Meloni: dobbiamo crescere, tutti, come classe dirigente ed essere credibili nei territori”.
Il secondo tema affrontato nel corso del coordinamento è stato quello di puntare all’apertura di FDI ad altre sensibilità, a persone capaci, autorevoli e rispettabili.

“Per poterci adeguare al nuovo corso abbiamo deciso di istituire lo strumento dei Dipartimenti”, continua Villani, “che avranno una funzione centrale nei prossimi anni. Saranno una ventina, a seconda delle adesioni che registreremo nel corso della loro costituzione. Per formarli seguiremo criteri di merito, professionalità e competenza; non si entrerà per appuntarsi una stella sul petto, ma per lavorare al consolidamento di FDI. I Dipartimenti si occuperanno di una moltitudine di argomenti; famiglia, ambiente, lavoro, servizi sociali, cultura, bilancio, innovazione. Partiremo col lavoro a settembre, con Dipartimenti formati da un minimo di 5 persone e senza un numero massimo. Ogni Dipartimento avrà il compito di organizzare almeno 1 evento l'anno su ciascuna delle 7 aree omogenee dell’area metropolitana nelle quali siamo presenti e ci siamo suddivisi. Alla fine riusciremo a produrre una mole importante di lavoro, ossia decine e decine di incontri in maniera capillare ed omogenea. Riusciremo così a formare e a far crescere culturalmente, nonché a livello amministrativo, la nostra classe dirigente. Avremo tutto il tempo necessario, non essendo previste impegnative tornate elettorali nel breve termine: l’obiettivo è fare di Fratelli d’Italia un partito modello, strutturato e sempre più forte”, conclude il presidente Villani.

Per informazioni e presentare proposte di candidatura ai Dipartimenti è a disposizione la casella di posta elettronica milanoprovincia [at] fratelli-italia [dot] it .

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento