meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 31°
Lun, 22/07/2024 - 18:50

data-top

lunedì 22 luglio 2024 | ore 19:42

La cultura della pace

“Il potere di sognare, di dettare le regole, di lottare per cacciare dal mondo i folli è della gente”, quindi anche quello di dire no alla guerra.
Legnano - Palazzo Malinverni (Foto internet)

“Il potere di sognare, di dettare le regole, di lottare per cacciare dal mondo i folli è della gente”, quindi anche quello di dire no alla guerra. Comincia nel segno di una delle canzoni simbolo dell’impegno pacifista di Patti Smith “La cultura della Pace in un mondo di guerre”, il ciclo di quattro incontri organizzato dall’Amministrazione comunale di Legnano nell’ambito del programma “La Bella estate” e in un frangente storico drammaticamente caratterizzato dal moltiplicarsi dei conflitti. Titolo del primo appuntamento, mercoledì 26 giugno alle 18 nel parco della biblioteca di via Cavour, è, appunto, “People have the power” e vedrà il musicista, compositore e storico della disciplina musicale Enrico Merlin riflettere, a partire dai versi della cantautrice di Chicago, sulla musica “pacifista”.

Merlin, nel ruolo di chitarrista e manipolatore sonoro ha partecipato a circa 60 produzioni discografiche; ha vinto nel 2021 quattro diversi festival, tra cui Los Angeles, Singapore e Londra, per la miglior colonna sonora con la musica del cortometraggio Aria di Barbara Sirotti; è stato leader di diverse formazioni tra cui Tiger Dixie Band e Funky Football, Molester sMiles e Merlin UN-Covered Music Project e, tra il 2015 e il 2019, è stato eletto dai lettori della rivista Jazzit tra i dieci migliori chitarristi italiani. Sul versante musicologico è riconosciuto quale uno dei massimi esperti della musica di Miles Davis e, negli anni '90, è stato nominato da Gordon Meltzer (ultimo produttore dell'artista) estensore della discografia ufficiale per conto degli eredi. Nel novembre 2012, per Il Saggiatore, ha pubblicato 1000 dischi per un secolo. 1900-2000, volume di 960 pagine dedicato alla storia della musica occidentale del XX secolo vista attraverso l'evoluzione del supporto fonografico e i principi innovativi dei linguaggi musicali. Scrive periodicamente per la rivista italiana Jazzit e tiene con regolarità seminari presso scuole di specializzazione musicale e conservatori.

Gli altri appuntamenti del ciclo, tutti alle 18 e nel parco della biblioteca, sono

- 10 luglio “I partiti e l’opinione pubblica italiana di fronte alle guerre. Un confronto tra il passato e il presente” con Massimo Rebotti.
- 12 settembre “Fissità dell’estate: morte e desiderio nella Terza sinfonia di Gustav Mahler” con Carlo Serra.
- 26 settembre “Parole disarmanti. Scrittrici contro la guerra” con Rosangela Pesenti.

L’ingresso è libero. In caso di pioggia gli incontri si terranno a Palazzo Leone da Perego.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento