meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Mer, 17/04/2024 - 06:50

data-top

mercoledì 17 aprile 2024 | ore 07:52

La Futura stende Cremona e vola nel pool promozione

Una Futura quasi perfetta, senza Cvetnic e Conceicao, conferma l’imbattibilità assoluta tra le mura amiche superando 3-0 (25-12; 25-23; 25-19) CremonaUfficio nel quarto appuntamento della pool promozione.
Busto Arsizio - Futura Volley, 2024_2

Una Futura quasi perfetta, senza Cvetnic e Conceicao, conferma l’imbattibilità assoluta tra le mura amiche superando 3-0 (25-12; 25-23; 25-19) CremonaUfficio nel quarto appuntamento della pool promozione. Una vittoria di cuore, grinta e carattere quelle delle cocche, che nella settimana che porta al big match valido per la finalissima di Coppa Italia contro la corazzata Perugia, firmano una vittoria netta, affatto scontata, nel minor tempo possibile e con il minor dispendio di energie.

Ripetuto dunque il risultato della sfida di Coppa Italia contro la formazione di coach Zanelli che non riesce a trovare le contromisure al treno biancorosso lanciatissimo e deciso a non fare soste intermedie. Una vittoria di squadra con Pomili che dà la giusta stabilità e precisione in ricezione dove coadiuva una Bonvicini sempre al top e le attaccanti rispondono presente con un cambio palla senza sbavature e una presenza a muro solida (11 i punti) che non lascia strade percorribili ai terminali offensivi cremonesi. Nel primo parziale, dopo l’iniziale faccia a faccia che dura fino all’8-6, è il pesante 5-0 messo a segno sul turno dai 9 metri di Furlan a rompere completamente gli equilibri e lanciare in piena corsa la squadra di casa. Tonello e compagne, con la solita Zanette trascinatrice (10 punti), non se lo fanno dire due volte e macinano punti senza sosta inchiodando al palo le ospiti con un pesante 25-12. Ci mette il cuore e vuole reagire Cremona nella seconda frazione, dove con caparbietà riesce anche a costruire il primo vantaggio dell’incontro sfruttando gli errori in attacco delle padrone di casa (8-10).  Le tigri tengono saldo il vantaggio fino al 10-12 poi danno via al botta e risposta che si protrae fino al 15-13, poi è la squadra di casa a confezionare l’allungo decisivo a quattro lunghezze. Cremona è decisa a non mollare e riduce nuovamente il gap a una sola lunghezza, prima di costruire poi l’incredibile rimonta con la premiata ditta Taborelli-Piovesan (23-23). Non è abbastanza perché Monza e Bosso sono ciniche a sufficienza da mettere a terra la doppietta che vale il doppio vantaggio nel conto dei set. Nel terzo e ultimo parziale si ripropone il faccia a faccia iniziale che si spinge fino quasi a metà set quando Bosso e Furlan ingranano la sesta e confezionano l’allungo decisivo (20-14). C’è la possibilità di assaggiare il campo per gli ultimi sprazzi anche per la brasiliana Conceicao protagonista in seconda linea prima dell’affondo finale in fast di capitan Tonello che vale il match (25-19).

Nessuna sosta ora per le biancorosse con la testa e il cuore che va immediatamente alla super sfida di domenica a Trieste quando in palio ci sarà la Coppa Italia.

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI

Daris Amadio : “Era importante vincere questa partita e ora la testa è subito alla gara contro Perugia. Abbiamo una squadra completa che sopperisce bene a qualsiasi situazione; oggi lo abbiamo dimostrato è ovviamente più complicato ripartire quando succede in corsa. Siamo stati bravi e ordinati a muro. Siamo andati un po’ male in battuta soprattutto nel primo set però anche nel cambio palla ho visto buone cose. Faremo di tutto per recuperare le infortunate però al momento oggettivamente non sappiamo chi potrà scendere in campo. Non ho vissuto tantissime finali e questa sarà la prima da head coach ed è un orgoglio per me e per tutta la società, vincerà poi chi è più bravo senza dimenticarci che non finirà tutto lì ma ci sarà ancora un campionato da inseguire.” 

Eleonora Furlan  : “Da adesso possiamo ufficialmente iniziare a pensare alla finale di domenica. Questa partita ci serviva per iniziare a prendere il ritmo e ora testa alla Coppa Italia. Siamo state un po’ sfortunate nel periodo peggiore però stiamo dimostrando di essere una squadra vera, siamo sempre tutte pronte e questo è molto importante. Stiamo facendo finta di non pensare a nulla, avevamo tante partite in fila, il brivido c’è perché è sempre un’emozione e un onore poter giocare queste finali quindi non vediamo l’ora.”

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento