meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo coperto, leggera pioggia 11°
Sab, 02/03/2024 - 17:20

data-top

sabato 02 marzo 2024 | ore 17:51

'Pedalando tutti insieme'

“Pedalando tutti insieme" è il titolo del convengo dedicato alla mobilità sostenibile e inclusiva che si è tenuto a Palazzo Isimbardi.
Milano - Città Metropolitana di Milano (Foto internet)

“Pedalando tutti insieme" è il titolo del convengo dedicato alla mobilità sostenibile e inclusiva che si è tenuto a Palazzo Isimbardi. L’iniziativa tesa a promuovere il Biciplan “Cambio” della Città metropolitana di Milano ha visto il coinvolgimento di amministratori pubblici, del mondo del volontariato e di numerosi addetti ai lavori.

Così commenta il consigliere delegato alla mobilità Marco Griguolo: “La mobilità dolce e sostenibile è uno dei temi su cui la Città metropolitana sta investendo da tempo risorse; Cambio, è per noi implicitamente e naturalmente legato al tema dell'inclusività di cui si è parlato proprio oggi nell'incontro dedicato allo sport e alla mobilità pochi giorni prima della Giornata internazionale delle persone con disabilità. Non può esistere una mobilità sostenibile che non sia anche inclusiva e attenta veramente alle esigenze di tutti. Oggi si è potuto dialogare con molte istituzioni che si sono rese disponibili ad affrontare questo tema e per la Città metropolitana di Milano è fonte di grande soddisfazione poter aprire un tavolo con loro su questi temi che possono portare a un miglioramento della vita di tutti i territori. La ciclabilità è una politica di sviluppo sostenibile, Cambio è un progetto di sistema: integra la tutela ambientale, la sicurezza, lo sviluppo economico e il benessere generale. Percorrere corridoi super ciclabili a livello metropolitano integrandoli con le ciclabili comunali alla scoperta del nostro meraviglioso territorio metropolitano spostandosi in modo sano, sostenibile e inclusivo. L’obiettivo è quello di unire le persone normodotate e diversamente abili, offrendo a tutti le stesse opportunità di vita e di svago”.

Nel corso della mattinata ci si è concentrati sulla valorizzazione dell’attività delle società sportive e il contributo di ciascun atleta con l’obiettivo di far crescere l’attenzione, stimolando la fruizione dei percorsi ciclabili come Cambio, e incoraggiare l’avvicinamento di bambini e adolescenti con disabilità alla pratica di attività motorie fisiche e sportive paraolimpiche, quali appunto quelle ciclistiche. La volontà è quella di promuovere il raccordo tra il territorio e le scuole, rivolgendosi anche agli studenti frequentanti tutti i gradi delle scuole, e coinvolgendo le società sportive. La pratica del ciclismo è inoltre, secondo fonti mediche, particolarmente adatta a pazienti con patologie di disabilità mentale ed anche questo contenuto sarà sviluppato con un intervento specifico durante l’evento. Infine sono emersi spunti di riflessione su questioni rilevanti come il garantire a tutte e a tutti il diritto di muoversi, a prescindere dalle condizioni di partenza, nel rispetto reciproco delle norme poste a tutela dei cittadini che fruiscono delle strade, con particolare attenzione verso coloro che utilizzano mezzi alternativi all’autovettura.

Durante l'evento sono stati forniti anche aggiornamenti sullo sviluppo del Biciplan "Cambio", il progetto strategico relativo ad una vasta rete di piste ciclabili che stiamo realizzando sul territorio metropolitano, coinvolgendo i 133 Comuni che compongono l'area vasta e redatto a seguito di un proficuo confronto con svariati stakeholders, tra cui anche Associazioni di persone con disabilità.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento