meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Sab, 20/04/2024 - 07:50

data-top

sabato 20 aprile 2024 | ore 08:50

GAMES Sport: dalla piscina... al lago!

Numerosi atleti che si allenano alla Piscina Comunale di Cuggiono seguiti dal coach Giuseppe Cantone si sono cimentati nel nuoto in acque libere nei laghi del nord Italia, ottenendo tanti successi.
Cuggiono - Atleti GAMES Sport in acque libere, 2023

Nuotatori, strana razza: decine, centinaia, milioni di volte avanti ed indietro in quei 25 metri sempre uguali; sempre in acqua, sempre fredda (si dice), sempre odorante di cloro. Probabilmente queste le motivazioni (o scuse) che spingono molti a rinunciare ad iscriversi ad un corso di nuoto, ad allenarsi in acqua, a provarci.

Forse queste le stesse motivazioni che, per la legge del contrappasso, hanno spinto una trentina di atleti della piscina di Cuggiono a ‘lasciare le corsie’ per cimentarsi nelle competizioni in acque libere: al lago, al largo, dove non si tocca e dove non ci si può fermare. In realtà affiancare le esperienze nei bacini naturali all’attività di allenamento che comunque rimane di base presso la Piscina di Cuggiono sede della SSD GAMES Sport e nella conosciutissima vasca scoperta da 50 metri.

Proprio partendo dall’impianto cuggionese atleti di caratura regionale e nazionale provenienti dai paesi limitrofi, ma accomunati dall’allenamento seguiti dallo storico coach Giuseppe Cantone (Bonanno, Imeraj, Malacusi, Tarzia, Bonfiglio e Lovati), escono dall’acqua della piscina per cimentarsi in quella dei laghi del nord Italia, ribadendo un ritmo indiavolato ovunque si nuoti.

Lasciano a bocca aperta i giovanissimi Calloni (vincitore a Sirmione), Sala e Verdelli che nonostante i loro nemmeno 10 anni di età già muovono le prime bracciate in acque libere seguendo l’esempio dei grandi… i ‘grandi’, predatori di successi: Widmer Gazziola si riconferma con oltre una dozzina di traversate per più di 25 km a nuoto ‘Nobile dei laghi’. Non mollano le posizioni d’onore nemmeno per questa stagione Vismara, Osnaghi e Cucchetti, accompagnati al podio dalle compagne di squadra Ciocca e Paratico.

Atleti appassionati il quale entusiasmo a volte contagia anche i familiari: succede in casa Osnaghi, Verdelli, Calloni, Fassi, Tarzia. Genitori che seguono i figli in gara e così approfittano per mettersi alla prova nelle distanze più gestibili, prove non agonistiche ma ugualmente degne di menzione. Ritorno al lago anche per Garavaglia e Barni che sotto la bandiera Games affrontano la ‘Da riva a riva’ al lago d’Orta.

Ora che l’estate sta finendo, si torna a nuotare e ad allenarsi nella vasca coperta da 25 metri ma la stagione agonistica non è ancora finita dato che si proseguirà fino ad autunno inoltrato, fino a quando il meteo della nostra penisola lo consentirà. Tra le corsie si torna con un bagaglio di esperienze sempre più grande ma soprattutto con motivazione ed entusiasmo, gli stessi che ci auguriamo di aver brevemente raccontato in queste righe: buon lago.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento