meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue, leggera pioggia
Mar, 27/02/2024 - 22:20

data-top

martedì 27 febbraio 2024 | ore 23:14

Oltrepò Pavese: castelli, borghi e 100 itinerari

Terme, castelli e vino sono le tre parole-chiave per il rilancio dell’Oltrepò Pavese e del suo turismo. Al progetto stanno lavorando Regione Lombardia, importanti realtà del territorio e imprenditori.
Viaggi - Castello

Terme, castelli e vino sono le tre parole-chiave per il rilancio dell’Oltrepò Pavese e del suo turismo. Al progetto stanno lavorando Regione Lombardia, importanti realtà del territorio e imprenditori.

Parte da qui il ‘tour’ di incontri sul territorio che ha coinvolto l’assessore a Turismo, Marketing territoriale e Moda di Regione Lombardia, Barbara Mazzali. Con lei anche il direttore generale di ‘Colline e Oltre‘, Matteo Casagrande Paladini e il vicepresidente e responsabile dello sviluppo di ‘Terme Italia’, Stefano Antonio Zaghis.

Hanno partecipato, tra gli altri, il presidente di Terme di Rivanazzano e vicepresidente di Federterme, Giorgio Matto e il futuro presidente di ‘Tavole Oltrepò‘ Giorgio Liberti. Presenti anche i presidenti di Federalberghi Pavia, Giovanni Merlino e dell’Associazione ‘Inoltre’, Simone Scarani.

L’obiettivo dichiarato è ‘fare rete’ a vantaggio di questa provincia lombarda, il cui potenziale turistico non è ancora adeguatamente espresso. Alcuni progetti sono già in campo, ma l’intenzione è attrarre nuovi investitori, allo scopo comune di calamitare qui migliaia di turisti, anche dall’estero.

Tre le direttrici principali del piano condiviso tra Assessorato al Turismo e stakeholders: riattivare il patrimonio termale locale e rilanciare la filiera enogastronomica in chiave ‘enoturistica. Aprire, infine, al pubblico i numerosi castelli delle colline pavesi. Questi ‘gioielli di storia’ possono infatti essere adibiti a strutture ricettive di altissima qualità per pernottamenti, matrimoni, convention, convegni e sfilate di moda.

Questi i numeri relativi al potenziale valore turistico dell’Oltrepò: 50 tra castelli storici e borghi,100 itinerari, 1.700 aziende vitivinicole, 3.500 imprese agroalimentari. I percorsi hanno nomi che richiamano storia, natura e benessere. Tra questi La via del sale, Costa del vento, Sentiero delle fontane. Attenzione anche al turismo religioso. Ci sono infatti 13 i sentieri spirituali e 60 chiese. Sulle orme di Sant’Agostino, Sant’Alberto e San Colombano, questi cammini sono valsi a Pavia il nome di ‘Crocevia dei cammini religiosi d’Europa’ da parte della Commissione europea. Al benessere ci pensano invece le terme, con acque ricche di proprietà curative già utilizzate dai romani. Le acque ‘benefiche’ si trovano a Rivanazzano, Miradolo, Montescano e, di prossima riapertura, a Salice. Non mancano nemmeno gli aspazi per lo sport. Nell’Oltrepò pavese troviamo infatti i campi da tennis del Brallo e il Milan Junior Camp.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento