meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue, leggera pioggia 14°
Gio, 23/05/2024 - 10:50

data-top

giovedì 23 maggio 2024 | ore 11:52

Bilancio positivo per il turismo invernale

Il bilancio tracciato dall'Assessorato al Turismo di Regione Lombardia delinea una situazione decisamente positiva per il tusirmo invernale lombardo.
Generica - Famiglia in vacanza in montagna (da internet)

Primi dati positivi per la stagione turistica invernale in Lombardia, anche se si dovrà attendere qualche settimana per i numeri definitivi che l'assessorato a Turismo, Marketing territoriale e Moda della Regione Lombardia sta elaborando in collaborazione con enti e associazioni del settore.

Dai riscontri finora disponibili, il 'sentiment' medio di interesse per le montagne lombarde rilevato tra potenziali visitatori nel 2022 (contenuti online) è pari all'88,2 su una scala di 100, un dato superiore a quello complessivo regionale verso altre aree territoriali turistiche. Da gennaio a marzo 2023 si registra, inoltre, un 30% in più di offerte vendute, con un incremento tra gennaio e febbraio di quasi il 50% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Anche dalla rete emerge un'elevata richiesta online di soggiorni in montagna, da parte del 65% di italiani e 35% stranieri. Un iniziale bilancio positivo per la 'stagione bianca' in Valtellina e Valchiavenna è stato diffuso dall'Unione del Commercio del Turismo della Provincia di Sondrio, che ha raccolto le 'sensazioni' degli operatori, tra i quali spicca soddisfazione.

Livigno si conferma la 'regina' delle stazioni sciistiche valtellinesi: da sola riesce a calamitare più del 50% dei turisti e nel week end di Pasqua ha visto la presenza speciale della campionessa azzurra Sofia Goggia. Su quelle stesse nevi, fra tre anni, si assegneranno le medaglie di snowboard e freestyle delle Olimpiadi invernali 2026.

Chiude la stagione in bellezza anche l'altra 'stella della Valtellina', Bormio, dove a Pasquetta gli impianti di risalita hanno fatto registrare 2.500 'primi ingressi'. Nel 2026 sarà proprio la Pista Stelvio di Bormio a incoronare il campione olimpico di discesa libera. Operatori turistici soddisfatti anche nelle altre aree della provincia di Sondrio: Santa Caterina Valfurva, Valmalenco, Aprica e Madesimo. In quest'ultima località il giorno di Pasqua, c'erano quasi 2.000 sciatori sulle piste.

"In attesa dei numeri sulla stagione sciistica anche dalle province di Brescia, Bergamo e Lecco, da sempre protagoniste insieme a Sondrio - commenta Barbara Mazzali, assessore a Turismo, Marketing territoriale e Moda - i primi dati sono entusiasmanti. È alta l'attenzione della Regione verso le nostre montagne, anche in vista dei Giochi Invernali Olimpici e Paralimpici di Milano Cortina 2026, che richiedono opere di manutenzione e potenziamento".

Ogni anno, in media, le località turistiche della provincia di Sondrio totalizzano circa 3 milioni e mezzo di presenze, oltre la metà concentrate nella 'stagione sciistica', e dopo l'ostacolo del Covid, da dicembre ad oggi, i flussi turistici sono stati in linea con quelli del 2019.

"Con le sue 112 valli, 27 comprensori sciistici e 476 piste, il comparto dello sci in Lombardia è un incredibile volano di attrattività, sia dalle altre regioni d'Italia sia dall'estero. E i numeri, in vista delle Olimpiadi – conclude Mazzali - sono destinati a crescere. La strategia della Regione non solo supporta i nostri comprensori sciistici e realizza iniziative rivolte ai giovani come 'Skipass Lombardia' per gli under 16, con lezioni e impianti a prezzo simbolico, ma intende incentivare il turismo montano nella stagione estiva”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento