meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 17°
Ven, 19/04/2024 - 16:50

data-top

venerdì 19 aprile 2024 | ore 17:22

Black Eyed Peas al Festival

Durante la seconda serata di mercoledì 8 febbraio, i Black Eyed Peas vincitori di ben 6 Grammy Awards porteranno sul palco l’energia e la grinta che da sempre li contraddistingue e faranno ballare il pubblico del Teatro Ariston e quello da casa con i loro grandi successi.
Musica - Black Eyed Peas

Durante la seconda serata di mercoledì 8 febbraio, i Black Eyed Peas vincitori di ben 6 Grammy Awards porteranno sul palco l’energia e la grinta che da sempre li contraddistingue e faranno ballare il pubblico del Teatro Ariston e quello da casa con i loro grandi successi. Il loro ultimo album “Elevation”, uscito lo scorso novembre per Epic / Sony Music, contiene le hit di successo da MILIONI di stream “Simply The Best” con Anitta ed El Alfa che al momento si trova nella Top 10 dell’Airplay radiofonicoitaliano, “Don't You Worry” con Shakira e David Guetta che conta oltre 200 MILIONI di stream e che ha raggiunto la Top 3 dell’Airplay radio e della classifica italiana di Shazam, e la Top 10 dell’Airplay radiofonico europeo e della classifica globale di Shazam. Ad oggi i Black Eyed Peas hanno pubblicato una serie di album rivoluzionari, a partire da “Behind The Front” (1998) fino a “Bridging The Gap” (2000), “Elephunk” (2003), “Monkey Business” (2005), “The E.N.D.” (2009), “The Beginning” (2010), “Masters of the Sun, Vol. 1” (2018) e, più recentemente, “TRANSLATION” (2020) contenente le hit "RITMO (Bad Boys For Life)" con J Balvin e "MAMACITA" con Ozuna e J. Rey Soul, che hanno entrambe conquistato la certificazione DOPPIO PLATINO e la Top 5 dell’airplay radiofonico italiano. Hanno stabilito record impressionanti, con 35 milioni di album e 120 milioni di singoli venduti, hanno vinto 6 GRAMMY® Awards e sono stati headliner del Super Bowl.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento