meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 20°
Lun, 04/07/2022 - 22:20

data-top

lunedì 04 luglio 2022 | ore 23:11

La Maturità... da 'prof'

Esame di Maturità: accanto agli studenti, gli altri protagonisti sono certamente gli insegnanti. Ecco cosa ci hanno detto alcuni, dopo la prima prova.
Scuole - Maturità (Foto internet)

Amati, molto spesso temuti e a volte anche odiati... sono i tanti professori che ogni anno affrontano assieme ai loro studenti la Maturità. Protagonisti indiscussi insieme ai maturandi, che guidano e accompagnano, sono la voce reale e obiettiva di ogni esame di Stato. “Le tracce scelte dal Ministero per la prima prova sono risultate tutte molto accessibili - spiega la professoressa Bortolozzo - Immagino che alcuni temi proposti se li aspettassero perché non li ho visti particolarmente tesi o preoccupati. Nella mia commissione c’è stata una predilezione netta per la tipologia B, testo argomentativo”. “Il tema è fondamentale per far emergere competenze importanti dal punto di vista linguistico, ma anche dell’analisi e del ragionamento - continua la professoressa Crespi - Le tracce proposte hanno fornito agli studenti la possibilità di spaziare in diversi ambiti. Per mio gusto personale, se mi fossi trovata al loro posto, avrei scelto l’analisi del testo con la traccia su Verga, anche se tutte mi hanno suscitato molto interesse, soprattutto quella su Liliana Segre”. “I ragazzi si sono impegnati molto, anche più del previsto - conclude il professor De Innocentiis - Il nostro compito ora è quello di valorizzare ciò che hanno prodotto. Per quanto riguarda la scelta delle tracce, nella mia commissione Pascoli non ha riscosso molto successo, al contrario del tema argomentativo incentrato sul testo di Liliana Segre”.

Scuole / Territorio - I professori e la Maturità Scuole / Territorio - I professori e la Maturità.1Scuole / Territorio - I professori e la Maturità.2

I PROFESSORI E LA MATURITA': ECCO COSA CI HANNO DETTO

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento