meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo coperto, pioggia
Dom, 04/12/2022 - 04:50

data-top

domenica 04 dicembre 2022 | ore 05:28

Treni e sicurezza

L'assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato ha scritto a 11 prefetti della Lombardia chiedendo di riproporre l'accordo sottoscritto con la prefettura di Lecco per aumentare la sicurezza sui treni di Trenord e nei pressi delle stazioni.
Attualità - Sicurezza treni (Foto internet)

L'assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato ha scritto a 11 prefetti della Lombardia chiedendo di riproporre l'accordo sottoscritto con la prefettura di Lecco per aumentare la sicurezza sui treni di Trenord e nei pressi delle stazioni. Un protocollo 'sperimentale', i cui risultati sono stati molto positivi e apprezzati da cittadini.

La lettera, che segue analoga missiva dello scorso febbraio, contiene nuovi riferimenti all'emendamento, approvato dal Consiglio regionale lo scorso 10 maggio, alla legge dei servizi di Polizia locale e promozione di politiche integrate di sicurezza urbana. Nella relazione illustrativa all'emendamento si legge infatti di "rafforzare l'esperienza già portata avanti nel territorio del lecchese promuovendone l'estensione anche alle altre province lombarde".

L'obiettivo è quello, si legge, di "Dare avvio ad un percorso comune, per elevare la sicurezza non solo nelle stazioni, ma anche nelle aree dedicate all'attesa o all'interscambio dei mezzi di trasporto pubblico locale e regionale".

"L'accordo per la promozione della sicurezza integrata nella Provincia di Lecco - scrive ancora l'assessore regionale alla Sicurezza agli altri 11 prefetti - costituisce il precedente a cui far riferimento per replicare, nel maggior numero di province possibile, il buon esito dell'iniziativa".

L'assessore pertanto conclude auspicando l'adesione delle altre 11 Prefetture lombarde e lavorare a un progetto di sicurezza integrata sui treni e nelle aree delle stazioni.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento