meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Mer, 01/12/2021 - 10:20

data-top

mercoledì 01 dicembre 2021 | ore 09:57

Primo assessore all'Estetica

Dopo il documento programmatico firmato nelle scorse settimane, ecco il primo assessore all’Estetica italiano. E' Antonella Cislaghi, per il Comune di Corbetta.
Corbetta - Antonella Cislaghi

Dopo il documento programmatico firmato nelle scorse settimane, ecco il primo assessore all’Estetica italiano. A nominarlo è stato il Comune di Corbetta, dove il sindaco Marco Ballarini ha individuato Antonella Cislaghi, per ricoprire, appunto, questo incarico. "Ringrazio il primo cittadino Ballarini che ha dimostrato una grande sensibilità e attenzione a questo tema, strategico per lo sviluppo dei Comuni d'Italia - commenta Federico Scarioni, fondatore del Comitato della rosa verde - Da parte del nostro gruppo c’è il massimo sostegno per supportare le iniziative che la neo assessore vorrà mettere in atto. Corbetta è un paese ricco di storia e cultura come tantissimi nella nostra (troppo spesso) bistrattata Italia. Vorrei sottolineare anche gli interventi in ambito culturale voluti nella scorsa Amministrazione dall'assessore Giuliano Gubert, oggi confermato ai grandi eventi; siamo certi che un’ulteriore attenzione alle scelte in ambito estetico sarà positiva per tutta la comunità. Ora, dunque, che questo assessorato è stato sdoganato, ci auguriamo che tante altre Amministrazioni seguano la stessa strada. L'Italia per affrontare una ripartenza solida deve cominciare dalla bellezza delle cose che ha, riconoscendo nell'energia della propria immensa tradizione culturale e artistica un vero patrimonio che, con il nostro paesaggio, ha un valore inestimabile. Uno dei pochi valori che nessuno ci potrà mai togliere. Difendiamolo e valorizziamolo insieme".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento