meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 12°
Lun, 18/10/2021 - 10:20

data-top

lunedì 18 ottobre 2021 | ore 11:03

'Da che parte vuoi stare?'

'E tu? Da che parte vuoi stare?'. È questo il titolo dell’incontro pubblico sul tema dell’abbandono dei rifiuti che è stato organizzato dal Comune di Vanzaghello.
Vanzaghello / Ambiente - 'E tu? Da che parte vuoi stare?'

'E tu? Da che parte vuoi stare?'. È questo il titolo dell’incontro pubblico sul tema dell’abbandono dei rifiuti che è stato organizzato dal Comune di Vanzaghello, in stretta collaborazione con il Consorzio dei Comuni dei Navigli e il Gruppo Plogging. L’evento si svolgerà venerdì 24 settembre alle 20.30 in sala consiliare (piazza Pertini). L’ingresso sarà consentito fino ad un massimo di 40 persone in possesso di regolare 'green pass'. "L’Amministrazione comunale ha deciso di riprendere gli incontri pubblici affrontando un tema di grande attualità, anche in seguito all’esperienza avuta con il gruppo di cittadini Plogging che ha messo in evidenza come anche nel nostro territorio esista il problema dell’abbandono dei rifiuti", afferma l’assessore comunale all’Ambiente Simona Giudici che aggiunge: "È un problema diffuso in molti comuni. Ha un costo ma anche conseguenze in termini sociali e ambientali. Per questo è importante parlarne ai cittadini. Non escludiamo che questo incontro sia il primo di una serie". In sala consiliare interverranno: Davide Limongi (studente che ha fatto una tesina sull’ambiente e che rivolgerà delle domande ai relatori); Laura Vitali (referente del Gruppo Plogging); Federico Bossi (volontario Gruppo PLogging); Christian Migliorati (direttore del Consorzio dei Comuni dei Navigli); Francesco Iulio (comandante Polizia locale Vanzaghello).

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento