meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 19°
Mer, 27/10/2021 - 16:50

data-top

mercoledì 27 ottobre 2021 | ore 17:43

Recupero beni confiscati

Marcallo con Casone e Busto Arsizio: ci sono anche i due Comuni del nostro territorio tra quelli che Regione Lombardia finanzierà per azioni di recupero dei beni immobili confiscati alla criminalità organizzata.
Attualità - Bene confiscato (Foto internet)

Marcallo con Casone e Busto Arsizio: ci sono anche i due Comuni del nostro territorio tra quelli che Regione Lombardia finanzierà per azioni di recupero dei beni immobili confiscati alla criminalità organizzata. Più nello specifico, a Marcallo si tratta di un immobile ubicato in via San Carlo 27 da destinare ad un progetto di natura socio assistenziale per la sistemazione abitativa temporanea (5.490 euro); mentre a Busto è una struttura in via Quintino Sella 7, con il piano inferiore che andrà ad un'associazione del privato sociale e quello superiore, invece, all'accoglienza abitativa a carattere temporaneo (66.274 euro). "Il numero delle domande - ha spiegato l'assessore regionale alla Sicurezza, Polizia locale e Immigrazione, Riccardo De Corato - è un segnale della volontà dei Comuni di recuperare questi immobili simbolo dell'illegalità e Regione Lombardia è ben lieta di sostenere, economicamente, progetti che aiutano i cittadini onesti a riappropriarsi di beni il cui uso era loro impedito da personaggi e organizzazioni criminali". Con l'approvazione del decreto riguardante il provvedimento, sono stati finanziati tutti i 19 interventi proposti dai territori lombardi. Il contributo complessivo è pari a 1.154.866 euro (di cui 481.000 al Comune di Gerenzago che ha avanzato ben 5 proposte). "Regione Lombardia - ha concluso De Corato - continua il suo impegno a fianco dei Comuni per il recupero, a scopi sociali, sanitari e abitativi, degli immobili sequestrati alla criminalità organizzata per renderli fruibili dai cittadini. Si tratta di una battaglia di legalità in cui la Regione crede fortemente e crederà sempre".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento