meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo coperto, leggera pioggia
Dom, 03/03/2024 - 17:20

data-top

domenica 03 marzo 2024 | ore 17:36

L'alta formazione passa da qui

In Auditorium a Turbigo il convegno internazionale 'Dalla pelle alla moda'
Turbigo - In Auditorium il convegno internazionale 'Dalla pelle alla moda' (Foto Guidolin)

Con il primo Convegno Internazionale ‘Dalla Pelle alla Moda’, organizzato, l'altro giorno, presso l’Auditorium delle scuole Medie di Turbigo, si aprono ufficialmente le attività della giovane Associazione per l’Alta Formazione per Tecnici del Settore Pelle e Cuoio. L’evento, che vede impegnati tutti i partners di questo ambizioso progetto (comune di Turbigo, ACOF – Associazione Culturale Olga Fiorini, Istituto 'G. Torno' di Castano Primo), ha presentato pubblicamente un approfondimento sul tema della formazione nel settore della filiera della pelle e del cuoio, che comprende un insieme di professionalità che coinvolgono chi lavora per la concia delle pelli sino alle attività di distribuzione commerciale dei prodotti finiti. L’introduzione dei lavori è ovviamente stato compito di Ernesto Pisoni, Presidente dell’associazione, che ha letto l’inaspettato messaggio di plauso inviato dal Presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, in occasione dell’incontro. Successivamente il sindaco di Turbigo, Laura Mira Bonomi, ha, ufficialmente, dato inizio al convegno sottolineando il legame tra il nostro territorio e le aziende che da sempre caratterizzano la storia locale. Il settore conciario rappresentava per Turbigo la principale attività manifatturiera, in grado di rappresentare il nostro territorio nell’immaginario collettivo come la ‘valle dell’oro’. Dopo le problematiche connesse all’impatto ambientale degli scarichi delle aziende conciarie (principale causa di crisi e chiusura della quasi totalità delle concerie) Turbigo vide entrare in crisi questo segmento delle attività produttive locali. L’eredità di questa crisi l’abbiamo sotto gli occhi, poiché molte sono le aree dismesse una volta occupate da attività. Ma la Giunta non ci sta a rimanere indifferente e cerca di usare gli strumenti che ha attualmente a disposizione per non abbandonare queste aree della cittadina. "Oggi l’Amministrazione comunale – ha dichiarato il primo cittadino – è impegnata nell’elaborazione del Piano di Governo del Territorio e in Giunta abbiamo deciso di favorire chi ci presenterà progetti di riqualificazione delle aree dismesse, abbattendo dell’80% i contributi relativi agli oneri di urbanizzazione". Un’affermazione coraggiosa e, per certi aspetti, inaspettata che lascia certamente spazio alla speranza di vedere finalmente impegnarsi i privati proprietari di queste aree nella agevolazione della riqualificazione delle stesse. Il convegno ha poi preso forma con i vari interventi previsti. Il vicesindaco Christian Garavaglia ha evidenziato la priorità nell’investimento in formazione per coloro che operano già nel settore oppure vorranno dare vita ad imprese autonome nel tentativo di rilanciare il settore conciario a Turbigo e sul territorio. Tra i vari interventi certamente meritano di essere ricordati quelli di Mark Wilkinson, Preside di Facoltà presso l’Università di Northampton (partner dell’associazione) che ha presentato all’assemblea i vari percorsi formativi universitari e post universitari previsti dall’ateneo inglese (che sorge su un territorio definito un ‘paradiso della pelle’), quello di Rita Airaghi, Presidente della Fondazione Gianfranco Ferrè, che ha ripercorso tutta la storia della formazione e della professione del grande stilista italiano scomparso pochi anni fa e del suo strettissimo legame con pelle e cuoio per la realizzazione dei suoi capi ed accessori. Ma tanti sono stati i nomi, italiani e mondiali, presenti, che hanno messo a disposizione tutto il loro sapere e la loro esperienza. Il convegno è stato certamente un punto importante che sottolinea l’impegno positivo profuso dall’associazione per rilanciare il nostro comune e il nostro territorio, in un’ottica di sviluppo economico sostenibile e di valorizzazione del capitale umano. Quest’occasione è stata utile anche per presentare il primo ciclo di corsi di formazione, destinati ad operatori già inseriti nel settore, progettati e pensati per soddisfare le diverse esigenze di perfezionamento della propria attività da parte dei professionisti.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento