meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nessuna nuvola significante
Ven, 21/01/2022 - 19:50

data-top

venerdì 21 gennaio 2022 | ore 19:06

Le prime parole da sindaco...

Una breve intervista con il neo primo cittadino di Turbigo, Christian Garavaglia. Le elezioni, alcuni dei progetti e degli obiettivi ed il futuro del paese.
Turbigo - Christian Garavaglia

Ancora visibilmente emozionato ed euforico per il grande traguardo raggiunto, così Christian Garavaglia il nuovo sindaco eletto di Turbigo ha commentato l’esito delle votazioni: “Le preferenze sono state conquistate tramite una campagna elettorale molto intensa, in cui abbiamo agito comunicando a tutti un programma fatto di chiarezza e concretezza – ha spiegato Garavaglia – perché è questo ciò di cui hanno bisogno i cittadini turbighesi, e ringrazio tutti coloro che ci hanno dato questa fiducia e hanno creduto, e credono, in questo progetto! Ringrazio anche tutti quei turbighesi appassionati del proprio paese che hanno scelto di sostenermi in questa sfida candidandosi come consiglieri comunali”. Queste sono le parole chiavi che hanno guidato tutta la campagna elettorale dell’alleanza PdL, UdC e Insieme per Turbigo, chiarezza e concretezza. Due parole che sono risuonate anche appena dopo la classica proclamazione da parte del presidente della sezione I nel discorso del nuovo sindaco. Sono già chiari, infatti, gli obiettivi di Christian Garavaglia per Turbigo: tradurre in realtà molte delle promesse e dei progetti già iniziati con la precedente amministrazione e di quelli nuovi aggiunti nel programma del prossimo mandato. Ma in cosa si concentrerà subito l’attività del nuovo sindaco? “Sono mille le cose da fare, ma ripartirò da dove ero rimasto, ovvero dalle attività dell’assessorato allo Sport e Tempo Libero… la stagione calda si avvicina e saranno molte le proposte con cui inaugureremo questa nuova tornata amministrativa!”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento