meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo coperto, pioggia 18°
Mer, 04/08/2021 - 23:20

data-top

giovedì 05 agosto 2021 | ore 00:36

'Crespi SpA': bonifica fatta

Un reportage ne aveva documentato la situazione. Adesso l'area è stata bonificata, come ha spiegato anche il sindaco di Buscate, Fabio Merlotti.
Buscate - 'Giovanni Crespi SpA' (Foto internet)

Ricordate a novembre 2019, quando su Facebook nel gruppo ‘Sei di Buscate se...’ era stato pubblicato un reportage fotografico che documentava lo stato pietoso in cui versava la Giovanni Crespi SpA, ex ditta conciaria situata sul confine tra Buscate e Cuggiono, chiusa nel 2015 e da allora abbandonata? Ebbene, ciò che era stato fotografato era a dir poco preoccupante: bidoni di polveri e coloranti chimici, velli e pelli già conciate di animali abbandonati, cataste di cartoni e bancali lasciati a marcire... Il sindaco Fabio Merlotti si apprestò a dire che di lì a poco ci sarebbe stata la bonifica del luogo, con la rimozione dei materiali pericolosi e la messa in sicurezza. È di pochi giorni fa la diffusione di un altro video, sempre a opera di Marco Alessandro David Patania, che sempre si è introdotto nella fabbrica dismessa, per documentare se effettivamente i lavori di bonifica erano stati fatti davvero e... con sua grande sorpresa, sì, la fabbrica è stata bonificata! Più volte nel video lo si sente esclamare: “Complimenti al sindaco, che ha fatto davvero ciò che predicava, c’è di che esserne felici!”. “Avevamo promesso che le cose sarebbero state fatte e le abbiamo fatte, senza troppo clamore – commenta il primo cittadino – Avrebbe potuto essere una potenziale bomba ecologica e invece abbiamo scongiurato questo disastro”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento