meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 19°
Mer, 27/10/2021 - 16:50

data-top

mercoledì 27 ottobre 2021 | ore 17:40

Avanti con ‘Scuol@Bis’

Il Comune di Marcallo con Casone ha scelto di proseguire con il progetto di trasporto scolastico, denominato ‘Scuol@Bis’ e iniziato lo scorso anno.
Marcallo - Scuola

Il Comune di Marcallo con Casone ha scelto di proseguire con il progetto di trasporto scolastico, denominato ‘Scuol@Bis’ e iniziato lo scorso anno, nonostante le difficoltà legate all’emergenza sanitaria. Ma in cosa consiste precisamente il carpooling? Esso prevede la costituzione di equipaggi tra 2 o 3 famiglie che raggiungono un accordo per effettuare il percorso casa-scuola con un’unica auto. Gli equipaggi possono funzionare “a rotazione”, con una famiglia che fa l’andata e l’altra il ritorno, o ad autista fisso. L’organizzazione del carpooling segue un preciso e sicuro sistema di gestione che permette a tutti di ridurre l’inquinamento, a causa del minor numero di mezzi in circolazione, e di risparmiare tempo, chilometri e risorse economiche. Parlando con alcuni genitori con figli che frequentano le scuole marcallesi, e che hanno deciso di adottare questo sistema, è sorta molta soddisfazione “è un sistema che rende più efficiente la mobilità e viene incontro alle diverse esigenze di tempo di ogni accompagnatore”. Trattando il tema della sicurezza, aggiungono che “se tutti aderissero, ci sarebbero anche meno macchine davanti alle scuole e, di conseguenza, minori pericoli per i ragazzi”. Il Comune, inoltre, ha deciso di incentivare il progetto, mettendo a disposizione delle famiglie aderenti diversi benefit: un bonus benzina da 50€ per ogni famiglia che accompagnerà altri alunni oltre ai propri figli, e l’accesso alle aree riservate nelle vie adiacenti a scuola e ai parcheggi carpooling (all’interno e all’esterno dei plessi), attraverso la concessione di un apposito pass numerato.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento