meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue
Mer, 27/01/2021 - 17:50

data-top

mercoledì 27 gennaio 2021 | ore 18:23

"Tavolo di confronto mobilità fasce deboli"

Politiche sociale, l'assessore regionale Alessandra Locatelli: "Presto un tavolo di confronto per accessibilità e mobilità fasce deboli. Auspico che anche il Governo mette in campo azioni".
Milano - L'assessore regionale Alessandra Locatelli (Foto internet)

"Regione Lombardia ha già provveduto a stanziare ingenti risorse per il trasporto pubblico, preparandosi ad affrontare al meglio, per quanto di propria competenza, il momento più difficile della ripresa delle scuole. Da tempo viene dedicata particolare attenzione alle fasce più deboli della popolazione come le persone con disabilità e i fruitori con più di 65 anni, a basso reddito, che possono usufruire di tariffe agevolate". Lo dichiara Alessandra Locatelli, assessore regionale alle Politiche Sociali, Famiglia e Disabilità. "Una delle sfide più importanti - prosegue l'assessore Locatelli - sarà quella di lavorare per garantire servizi di trasporto integrati e mirati alle reali esigenze di coloro che devono convivere non solo con l'emergenza sanitaria ma con effettive difficoltà nello spostamento quotidiano. A tal proposito, insieme all'assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità Claudia Terzi, apriremo presto un Tavolo di confronto per discutere proposte e soluzioni condivise, che possano rispondere al meglio alle richieste e alle esigenze della popolazione più fragile". "Auspico - conclude Alessandra Locatelli - su questo tema un intervento deciso da parte del Governo, in modo tale da consentirci di agevolare e sostenere il bilancio di tante famiglie già messe a dura prova dal punto di vista economico e di costruire un percorso di accessibilità universale che non è ancora stato pienamente realizzato".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento