meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 10°
Mer, 25/11/2020 - 16:20

data-top

mercoledì 25 novembre 2020 | ore 17:28

"Slegare bonus ristoranti"

"Il bonus da 600 milioni di euro per l'acquisto di prodotti alimentari italiani da parte dei ristoratori era un buon intervento, ma in questi ultimi giorni la situazione è cambiata drasticamente. Serve una revisione per slegare questa misura dall'acquisto di prodotti".
Territorio - Ristorante (Foto internet)

"Il bonus da 600 milioni di euro per l'acquisto di prodotti alimentari italiani da parte dei ristoratori era un buon intervento, ma in questi ultimi giorni la situazione è cambiata drasticamente. Serve una revisione per slegare questa misura dall'acquisto di prodotti e trasformarla in un aiuto diretto ai ristoratori, dedicando una quota più rilevante per coloro che operano nelle regioni interessate da misure restrittive sugli orari di apertura". È la proposta lanciata dall'assessore regionale all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi Fabio Rolfi in merito alla misura nazionale dedicata alla ristorazione. "L'attuale formulazione - ha aggiunto l'assessore - prevede un rimborso parziale per l'acquisto di prodotti agroalimentari e vitivinicoli. Ma adesso la priorità è quella di tenere in vita i ristoranti". "Dare respiro a questi imprenditori - ha proseguito Rolfi - significa investire sul futuro. Il canale Horeca, infatti, è una delle valvole di sfogo principali della filiera agricola". "Chiediamo al Mipaaf - ha spiegato l'assessore - di investire direttamente sui ristoranti proprio per non togliere sbocchi commerciali agli agricoltori rimodulando una misura già prevista. Dobbiamo dare una vera e moderna visione di filiera". "Il settore della ristorazione - ha concluso Rolfi - dà lavoro a 1,3 milioni di persone in Italia e genera un valore aggiunto per l'economia nazionale di 46 miliardi. In Lombardia ci sono circa 50.000 ristoranti, abbiamo il 15% di bar e ristoranti a livello nazionale e produciamo il 17% del volume d'affari nazionale del settore. Non possiamo penalizzare una realtà trainante per la nostra economia".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento