meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue, leggera pioggia 14°
Ven, 23/10/2020 - 12:50

data-top

venerdì 23 ottobre 2020 | ore 13:20

La Perugia-Assisi a Cornaredo

Domenica 11 ottobre, dalle 10.30 alle 11.30, appuntamento a Cornaredo in piazza Libertà, all’ingresso del Parco, per far sventolare le bandiere della pace e portare un nastro con cui creare una catena umana per la Pace e la Fraternità.
Attualità - Marcia della Pace (Foto internet)

E’ dal 24 settembre del 1961 che si svolge la Marcia Perugia – Assisi del popolo della Pace. In quell’occasione fu sviluppata l’idea di 'fratellanza dei popoli', di dialogo, di educazione alla Pace e alla nonviolenza, di disarmo; fu sottolineata l’importanza dell’educazione scolastica e del lavoro, per la costruzione di un mondo aperto ai più alti Valori della coscienza e della scienza. Una marcia che si è rinnovata negli anni e che in questo 2020 ha assunto una veste ulteriormente nuova nelle forme, pur confermando l’attualità dei valori originari che sono alla base della convivenza pacifica dei popoli. Purtroppo in quest’anno così complicato non sarà possibile partecipare alla Marcia approdando ad Assisi, il suo luogo simbolo, ma dai nostri territori vogliamo creare un collegamento ideale. Per questo, domenica 11 ottobre, dalle 10.30 alle 11.30, l'appuntamento a Cornaredo in piazza Libertà, all’ingresso del Parco, per far sventolare le bandiere della pace e portare un nastro con cui creare una catena umana per la Pace e la Fraternità. E lo faranno con pieno senso di responsabilità rispetto alla situazione che sti sta vivendo, stando distanziati almeno due metri e indossando la mascherina, ma uniti da un filo che ciascuno porterà con sé e annoderà a quello degli altri. E come in ogni tessitura, ogni singolo filo è importante.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento