meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole sparse 19°
Mar, 22/09/2020 - 16:20

data-top

martedì 22 settembre 2020 | ore 16:52

Interventi nell'area della stazione

Nuovi spazi pedonali, viabilità rinnovata, stalli per le biciclette. L'Amministrazione comunale di Parabiago punta con decisione a dare nuovo impulso vitale all'area della stazione.
Parabiago - Stazione ferroviaria (Foto internet)

Nuovi spazi pedonali, viabilità rinnovata, stalli per le biciclette. L'Amministrazione comunale di Parabiago punta con decisione a dare nuovo impulso vitale all'area della stazione ferroviaria vista non soltanto come luogo in cui si sale e si scende da un treno, ma anche come spazio di socialità e uno dei punti strategici della città. I lavori sono partiti in questi giorni. Lo stesso sindaco Raffaele Cucchi ammette che "La stazione ferroviaria è una zona che funge un po' come da biglietto da visita della città, pertanto la progettazione ha richiesto di tenere conto di più aspetti". Perché l'area della stazione rappresenta un centro propulsore di vitalità con un valore intrinseco e non, quindi , di mero punto di passaggio. "Nello specifico - prosegue il primo cittadino parabiaghese - l'intervento realizzerà di fronte alla stazione un piazzale destinato ai pedoni di circa 8,20 metri con riduzione della carreggiata, pertanto anche la viabilità viene rivista e realizzato il senso unico da via XXIV Maggio a via Matteotti". L'intervento, per dare al traffico un assetto di maggiore razionalità e tranquillità, porterà con sé anche l'ingresso sulla scena di una rotatoria per l'innesto del traffico su via Matteotti. In più l'area sarà dotata pure di nuovi attraversamenti pedonali funzionali a "Garantire maggiore sicurezza stradale in punti altamente frequentati da pedoni". Cucchi punta a fare del rilancio dell'area della stazione qualcosa che faccia da volano anche a una visione più complessiva dello sviluppo della città. In via XXIV Maggio vedrà, poi, la luce una velostazione che, spiega ancora Cucchi, "Avrà 48 posti per il parcheggio delle biciclette" con l'evidente scopo di favorire l'accesso alla stazione della cosiddetta mobilità dolce. "Si sta lavorando - prosegue Cucchi- per realizzare il secondo piano portando il numero a 96 posti disponibili". Tutto completato dal posizionamento di un impianto di videosorveglianza in grado di tenere sotto controllo in modo capillare ogni angolo dell'area.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento