meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 24°
Ven, 14/08/2020 - 22:20

data-top

venerdì 14 agosto 2020 | ore 22:51

Agricoltura: 1,7 milioni a 26 aziende

Altri 1,7 milioni di euro a 26 aziende agricole lombarde per ridurre ulteriormente le emissioni di ammoniaca e gli impatti ambientali dalla gestione dei reflui zootecnici.
Territorio - Aziende agricole (Foto internet)

"Abbiamo destinato altri 1,7 milioni di euro a 26 aziende agricole lombarde per ridurre ulteriormente le emissioni di ammoniaca e gli impatti ambientali dalla gestione dei reflui zootecnici. Queste risorse serviranno per acquistare iniettori, coperture per lo stoccaggio e impiantistica di trattamento dei reflui. Gli investimenti totali salgono a quattro milioni di euro in tre anni. Non si tratta di interventi spot, ma di un percorso di innovazione e di sostenibilità ambientale per un settore che è già tra i più green a livello europeo". Lo ha detto l'assessore regionale lombardo all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi, Fabio Rolfi, presentando i risultati del bando regionale dedicato alla riduzione delle emissioni prodotte dalle attività agricole. "La zootecnia lombarda - ha ricordato l'assessore - e' un esempio a livello mondiale di economia circolare. Abbiamo il 30 per cento degli impianti di biogas agricoli italiani e un controllo veterinario costante delle stalle". "La sostenibilità ambientale delle aziende - ha continuato - deve essere perseguita attraverso l'innovazione e la tecnologia. Per questo continuiamo ad accompagnare le imprese in investimenti legati alla compatibilità ambientale dei processi produttivi". "Il futuro - ha concluso Rolfi - e' quello di ridurre ulteriormente le emissioni puntando sugli iniettori che consentono di incorporare immediatamente nel terreno gli effluenti evitando il contatto con l'aria".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento