meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 30°
Lun, 06/07/2020 - 19:20

data-top

lunedì 06 luglio 2020 | ore 20:00

Scuola: superiori ancora a distanza?

Didattica, cosa può succedere? Sono giorni in cui iniziano a circolare diverse voci e ipotesi su quello che accadrà ai nostri ragazzi nei prossimi mesi
Generica - Aula scolastica vuota (foto internet)

Didattica, cosa può succedere? Sono giorni in cui iniziano a circolare diverse voci e ipotesi su quello che accadrà ai nostri ragazzi nei prossimi mesi. Poche certezze e tante ipotesi, spesso in contraddizione.
Intanto, appare sempre più probabile che, in parte, la didattica online continuerà, soprattutto per quanto riguarda gli alunni delle superiori, che hanno già padronanza dei mezzi e possono gestire anche a casa da soli gli strumenti. Infatti, i bambini della scuola dell’infanzia, elementare e media devono poter essere inseriti in un contesto di socialità, mentre per le superiori la didattica a distanza ci sarà ancora quanto meno nella prima parte dell’anno nella quale le misure di distanziamento in ambienti che sono antichi o piccoli non si prestano a poter ospitare tutti gli studenti con il distanziamento fisico.
Allargare gli spazi a disposizione è un'altra importante ipotesi: far entrare i ragazzi in maniera scaglionata durante l’arco della giornata e non tutti alle otto, usare non soltanto le aule ma anche parchi e giardini, gli oratori messi in sicurezza con le necessarie precauzioni, le strutture dei Comuni... sono alcune possibilità reali che potrebbero essere utilizzate da settembre, integrando grazie ad accordi sociali le lezioni con ancora più musica, cinema, teatro e arte.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento