meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Ven, 03/04/2020 - 23:50

data-top

sabato 04 aprile 2020 | ore 00:45

Animali? Non portano contagio

"Si raccomanda di lavare le mani frequentemente con acqua e sapone o usando soluzioni alcoliche dopo il contatto con gli animali”.
Generica - Cani da compagnia (foto internet)

La presenza del nuovo Coronavirus nel nord Italia, insieme all’aumento dei contagi, ha creato allarme nei cittadini, nonostante siano state attuate misure drastiche per limitare la diffusione del virus. “In ufficio abbiamo già ricevuto telefonate da parte di proprietari di animali d’affezione, preoccupati per la trasmissione del virus”, ha rilevato Emanuela Zonca, presidente di ANPANA Novara. L’associazione ambientale, grazie all’attività svolta sul territorio, è diventata un punto di riferimento per i cittadini e ha correttamente rimandato alle indicazioni date dal Ministero della Salute, invitando a cercare informazioni provenienti da fonti attendibili. Il preciso vademecum proposto dal Ministero recita: “Al momento non vi è alcuna evidenza scientifica che gli animali da compagnia, quali cani e gatti, abbiano contratto l’infezione o possano diffonderla. Si raccomanda di lavare le mani frequentemente con acqua e sapone o usando soluzioni alcoliche dopo il contatto con gli animali”. “Come ANPANA Novara abbiamo consigliato di adottare buone prassi, quali tenere puliti il pelo, le zampe e il muso degli animali domestici, soprattutto se escono fuori casa, contattando il proprio veterinario o un negozio specializzato per chiedere un apposito detergente”, continua Zonca. Il presidente di ANPANA Novara invita inoltre a non cedere al panico, combattere le paure irrazionali che- nella peggiore delle ipotesi-potrebbero portare ad abbandonare il proprio animale domestico. “Questa è la nostra paura- conclude Emanuela Zonca- e ci stiamo preparando a rispondere alle telefonate di chi chiede informazioni”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento