meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 29°
Lun, 24/06/2019 - 20:50

data-top

lunedì 24 giugno 2019 | ore 21:15

"Giunta al capolinea"

Il messaggio è piuttosto semplice e arriva forte e chiaro dal gruppo politico Cuggiono Democratica: “La giunta comunale è arrivata al capolinea - afferma Gianni Cucchetti".
Cuggiono - Villa Annoni

Il messaggio è piuttosto semplice e arriva forte e chiaro dal gruppo politico Cuggiono Democratica: “La giunta comunale è arrivata al capolinea”. Commenta così, Gianni Cucchetti, i fatti che si sono verificati in sede ai rapporti di giunta. Nello specifico il riferimento è a quanto accaduto nell’ultima seduta del consiglio, quando, a giudizio del gruppo di minoranza, si è consumata una vera e propria frattura politica all’interno della maggioranza. Nella ricostruzione di Cucchetti, tutto prende origine dalla serata inaugurale del circolo “Noi Repubblicani” di Cuggiono, che, seppur formalmente esistente come organizzazione culturale, è succursale dei valori politici di Fratelli d’Italia. Tale serata ha visto come ospite interessato, oltre che Giuliana Soldadino, già membro dello stesso movimento, anche Cristian Vener, il quale però è stato eletto sotto mandato di Forza Italia. La stonatura è che il vicesindaco è stato, tra le altre cose, nominato come tesoriere dello stesso circolo. “Allora, dice Cucchetti, alla richiesta di Ronchi di un vertice di maggioranza per chiarire le posizioni interne al consiglio, lo stesso Vener, insieme con la Soldadino, ha abbandonato l’aula. Tutto questo nel silenzio surreale del sindaco Perletti”. Le interrogazioni della minoranza sono rimaste inascoltate e, dunque, la stessa Cuggiono Democratica non ha potuto che concludere con una conferenza stampa pubblica nella serata di lunedì. “Nel migliore dei casi questa giunta non farà nulla per i prossimi tre anni. Ad andar male, faranno danni”.

Invia nuovo commento