meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 18°
Sab, 24/08/2019 - 05:20

data-top

sabato 24 agosto 2019 | ore 06:15

Colonna mobile: 1,5 milioni

Oltre 1,5 milioni di euro sono stati stanziati dalla giunta regionale lombarda per far fronte alle necessità della Colonna mobile regionale di Protezione civile.
Attualità - Protezione Civile (Foto internet)

Oltre 1,5 milioni di euro sono stati stanziati dalla giunta regionale lombarda, su proposta dell'assessore al Territorio e Protezione civile, Pietro Foroni, per far fronte alle necessità della Colonna mobile regionale di Protezione civile per il triennio 2019-2021. La delibera modifica anche l'esposizione finanziaria delle organizzazioni di volontari, stabilendo una quota del 60% di fondi regionali erogati in anticipo e solo il rimanente 40% a saldo. RINNOVATE CONVENZIONI CON ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO - Allo stesso tempo è stato rivisto lo schema di convenzioni con le organizzazioni di volontariato che formano le singole colonne mobili provinciali - sulla base della struttura di emergenza elaborata nel 2013 - suddivise in moduli specialistici autonomi, attivabili o meno a seconda delle esigenze del momento. REGIONE HA ASCOLTATO ESIGENZE - "I volontari - ha dichiarato l'assessore Foroni - sono l'anima stessa del sistema di Protezione civile e per questo motivo a fine anno è stato deciso di assegnare alle associazioni i mezzi speciali in comodato d'uso con la clausola che la Regione possa comunque rientrarne in possesso in qualunque momento di emergenza. Abbiamo voluto andare incontro alle esigenze manifestateci da tutte le organizzazioni di volontari che svolgono ogni giorno un lavoro instancabile a tutela delle popolazioni colpite da calamità e per il nostro territorio. Troppo spesso infatti il volontariato che innerva i nuclei logistici di base è stato penalizzato e intralciato nella sua opera dalla carenza di fondi da anticipare a copertura delle spese". PRONTA DISPONBILITA', TEMPI RIDOTTI E NUMERI SIGNIFICATIVI - Nuclei che, dovendo garantire la tempestività di intervento e la movimentazione di un ingente quantitativo di mezzi e materiali, sono attualmente in capo ad organizzazioni che assicurano pronta disponibilità in tempi ridotti, con numeri significativi di uomini e mezzi, con cui la convenzione regionale è stata rinnovata, come: Associazione Nazionale Alpini e Gruppo Intercomunale del Parco del Ticino (logistica di base, idrogeologico e antincendio boschivo), Gruppo Volontariato A2A Milano (impiantistica idraulica, elettrica e gas) e infine per il settore strategico delle radio-telecomunicazioni, Associazione Radioamatori Italiani (per le comunicazioni istituzionali e a lungo raggio) e Federazione Italiana Ricetrasmissioni Citizen's Band FIR-CB - Comitato Lombardia.

Invia nuovo commento